Home

Collesalvetti, arsenale da guerra in casa: arrestato 56enne

Un vero e proprio arsenale in casa, con armi risalenti al secondo conflitto mondiale, senza titolo per possederle, quello scoperto in casa di un uomo di 56 anni a Collesalvetti (Livorno), arrestato dai carabinieri per detenzione illegale di numerose armi e munizionamento da guerra.

I militari erano intervenuti a seguito di una fuoriuscita di fumo bianco da una villetta a schiera in via del Poderino, frazione Castell’Anselmo del Comune di Collesalvetti. Giunti sul posto hanno trovato il 56enne che, alla richiesta di spiegazioni, ha tergiversato insospettendo i militari che hanno così proceduto alla verifica dei locali.

Una volta ispezionata la villa, con il supporto degli artificieri del Secondo Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, nella cantina, costituita da un seminterrato, i militari hanno rinvenuto un arsenale con numerose armi da guerra perfettamente funzionanti: fucili, mitragliatrici, pistole, 250 proiettili bellici, bombe a mano, mine anticarro vari colpi da mortaio e lanciarazzi e 3 chili di tritolo. L’arsenale da guerra, prevalentemente risalente al periodo della Seconda Guerra Mondiale, è stato messo in sicurezza.

L’abitazione è stata sequestrata e sottoposta a bonifica, mentre il proprietario della villetta, è stato tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale “Le Sughere”. Attualmente si trova detenuto in regime di arresti domiciliari in un’altra abitazione.

Sul possesso delle armi, l’uomo, che è sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzativo, si è giustificato dicendo di essere un collezionista appassionato di armi. Sono ancora in atto le operazioni di bonifica dell’abitazione ,nonché le indagini al fine di chiarire la provenienza delle armi e del materiale rinvenuto.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico