Aversa

Aversa, Dello Vicario: “Le esagerazioni mediatiche del sindaco”

Aversa – “Invece di dire perché il cimitero è ancora chiuso, e gli alberi abbattuti dal temporale sono ancora per strada, e di capire le cause per prevenirle (almeno la prossima volta) il sindaco attacca i consiglieri di minoranza per non aver ‘collaborato’ (A fare cosa? Ad apparire e presenziare i lavori straordinari dei Vigili del fuoco, della Polizia municipale e della Protezione civile?) Siamo al paradosso!”.

Così l’avvocato Gianpaolo Dello Vicario, consigliere comunale di Forza Italia (sponda opposizione, ndr.), interviene all’indomani delle critiche lanciate dal sindaco Enrico De Cristofaro sulla “assenza” della minoranza consiliare nell’ambito degli interventi posti in essere a seguito del nubifragio abbattutosi su Aversa nella notte tra il 10 e l’11 settembre (leggi qui).

“Vorrei rassicurare chi non stava in città l’altra sera e legge certe dichiarazioni del sindaco – osserva Dello Vicario – che ad Aversa, fortunatamente, non c’è stato un terremoto ma un nubifragio che ha fatto dei danni, alcuni consistenti. A questo punto non capisco se crede veramente nelle esagerazioni mediatiche che di volta in volta propina all’opinione pubblica. Presumo che, siccome non ha nulla da dire su programmazione, bilancio in rosso perenne, fitti passivi, opere pubbliche, traffico, prevenzione e vivibilità, questo è il suo modo per garantirsi la presenza costante sui media. Viceversa, invece, dopo un comunicato stampa con relativa ammissione di tentativo di ‘acquistare’ un consigliere in maggioranza, ed un’entrata a gamba tesa sul profilo Facebook di Maria Grazia Mazzoni (consigliera del M5S), non replica ai commenti, dove si palesano una serie di affermazioni dei soggetti intervenuti che potrebbero generare ipotesi di reato in campagna elettorale. D’altronde, anche l’offerta alla consigliera pentastellata meriterebbe approfondimenti”.

Un riferimento, quello di Dello Vicario, legato al commento del sindaco ad un post della consigliera dei cinquestelle, alla quale, come ha scritto il primo cittadino, sarebbe stato offerto un assessorato. Da parte sua, la Mazzoni ha risposto di non aver voluto “mai scendere a compromessi” (leggi qui).

Il consigliere forzista, poi, consiglia al sindaco: “Piuttosto che praticare l’antica tecnica del discredito dell’avversario e di presenziare in ogni dove (come se questo potesse eliminare le innumerevoli défaillances) avrebbe il dovere e dovrebbe mettere in campo una serie di azioni per evitare o limitare i disastri, così come ha fatto brillantemente Frignano, un comune virtuoso, dove nulla è accaduto grazie ad un sindaco d’eccellenza”.

“Aversa – incalza Dello Vicario – è uno dei pochissimi comuni in Campania che non ha il piano di Protezione civile, sottoposto più volte da questa minoranza al civico consesso e puntualmente bocciato dalla maggioranza. Il sindaco, tra l’altro, dica alla città se ha provveduto agli espurghi e alla pulizie, e se non l’ha fatto quando intende provvedere. Dica che fine hanno fatto i 240mila euro per sistemare la fogna proprio di via Diaz”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico