Home

Spaccio di droga nel Barese, 13 arresti

I carabinieri del comando provinciale di Bari hanno arrestato 13 affiliati un gruppo malavitoso che gestiva il traffico di droga e armi in una vasta area compresa tra i comuni di Casamassima, Cellamare e Altamura. I provvedimenti scaturiscono da un’operazione coordinata dalla direzione distrettuale Antimafia di Bari che, nell’ottobre 2013, consentì di fermare l’organizzazione criminale.

In totale furono 15 gli arresti eseguiti e diverse furono le persone denunciate in stato di libertà, alcune delle quali sono state colpite da ordine di espiazione pena o ordine di carcerazione per cumulo pena.

L’attività principale del gruppo criminale era il traffico degli stupefacenti, in particolare eroina, cocaina e hashish, che consentiva ai componenti del sodalizio di ottenere ingenti guadagni, in parte utilizzati anche per mantenere le famiglie dei sodali detenuti.

Il clan disponeva anche di un vero arsenale di armi di tutti i tipi, compresi fucili d’assalto Ak 47 Kalashnikov, in parte sequestrato durante un’operazione dei Carabinieri del 2006 a Gioia del Colle. In quell’operazione furono arrestate due persone poiché nel garage di uno dei due furono rinvenuti un Kalashnikov, due pistole mitragliatrici (HKMP5 e Micro Uzi), quattro fucili, otto pistole e due giubbotti antiproiettile, oltre a numerose munizioni di vario calibro.

Gli accertamenti balistici permisero di accertare che il Kalashnikov era stato usato nel clamoroso attentato avvenuto nel maggio del 2004 contro il boss del clan Di Cosola, Cosimo. In quell’occasione ignoti esplosero una raffica contro l’abitazione del capoclan barese e lanciarono una granata che distrusse l’auto del famigerato esponente criminale.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico