Lusciano

Roghi a Lusciano, il sindaco Esposito: “Sui social notizie false, il nostro impegno è costante”

Dopo le proteste per i roghi delle notti scorse, il sindaco di Lusciano, Nicola Esposito, risponde a quanti, attraverso i social network, diffondono notizie che ritiene false e prive di fondamento.

“Tengo, comunque, a precisare – afferma il primo cittadino – che l’incendio della scorsa notte è stato appiccato su di un terreno incolto, c’erano sono solo erbacce e sterpaglie, nessun materiale tossico o pericoloso. Ciò non toglie che stiamo vivendo un momento a dir poco sconcertante. Nonostante tutti gli sforzi che stiamo facendo da tempo, non si riesce a debellare quello che è diventato un vero e proprio flagello per la popolazione. Metteremo in atto tutte le misure per contrastare questa assurda situazione per tenere monitorato costantemente il territorio. Non solo. D’ora in poi tutti i proprietari di terreni non recintati e soprattutto incolti che non provvederanno alla loro manutenzione, saranno diffidati (nei mesi scorsi sono stati circa 150 i destinatari di tale provvedimento) e sanzionati secondo le norme vigenti. Non tollereremo più abusi e sotterfugi. Intanto faremo in modo di risalire ai responsabili degli incendi, laddove sarà possibile, e se riconosciuti saranno denunciati all’autorità giudiziaria”.

Per arginare il fenomeno degli scarichi abusivi ed incendi di rifiuti è stata messa in campo una task force (carabinieri, polizia municipale e guardie ambientali) vigilare sul territorio. “Inoltre vorrei ricordare – aggiunge il primo cittadino – a chi ha la memoria corta come erano prima queste zone in particolare Torre Pacifico, primo e secondo tratto (l’arteria della periferia sud della città che, negli scorsi, era stata chiusa al traffico veicolare per oltre dieci anni proprio a causa dei rifiuti che venivano scaricati in quel luogo in quantità industriale): erano piene di cumuli rifiuti e materiali ingombranti e soprattutto rifiuti pericolosi e tossici. In questi anni abbiamo ripulito e bonificato tutte queste aree. Resta solo da ripulire un piccolo tratto di strada di via Torre Pacifico, dove sono presenti alcune onduline di amianto, poi più niente. Proprio ieri, insieme al vicesindaco, Abategiovanni, ho effettuato un sopralluogo per verificarne le reali condizioni”

Intanto, la bonifica dall’amianto nei prossimi giorni interesserà, oltre a piazzetta Bovio, anche via Torre Pacifico. “Abbiamo siglato – aggiunge Esposito – un altro protocollo d’intesa tra la Regione Campania, Campania Ambiente e Servizi spa e il Comune di Lusciano. Il piano è finalizzato a definire gli obblighi delle parti nelle varie fasi di progettazione e gestione degli interventi nell’ambito dell’Accordo di programma quadro ‘Opere di risanamento ambientale’, Fondo sviluppo e coesione. E prevede la riqualificazione ambientale diretta alla fruizione e riutilizzo delle aree litorali e del patrimonio regionale con l’inclusione delle aree confiscate alla criminalità organizzata”.

“Non solo. – conclude il sindaco – E’ prevista, soprattutto, la messa in sicurezza del territorio mediante mitigazione dei rischi ambientali e igienico-sanitari. Ma devo dire che con tutti i controlli e il sistema di video sorveglianza, siamo impotenti contro l’inciviltà e l’insensibilità della gente che nonostante tutti gli strumenti messi a disposizione dall’Amministrazione comunale (raccolta differenziata, ritiro a casa di ingombranti ed altri servizi) continua a sversare abusivamente i rifiuti e ad incendiarli”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico