Parete

Aversa, mistero sulla scomparsa del 25enne Vincenzo Ruggiero di Parete

Parete – Proseguono le ricerche di Vincenzo Ruggiero, il 25enne scomparso da Parete lo scorso 7 luglio. Originario dell’area nord di Napoli e molto conosciuto nella comunità Lgbti napoletana, come fa sapere il quotidiano online “gaynews.it”, viveva in un appartamento ad Aversa insieme all’amica trans Heven Grimaldi e da qualche mese lavorava al negozio “Carpisa” del centro commerciale “Campania” di Marcianise, dove aveva ottenuto anche una promozione.

Proprio in virtù di questa promozione e del fatto che, almeno all’apparenza, il giovane non avesse alcun motivo di allontanarsi è forte la preoccupazione nella sua famiglia, che si è rivolta anche alla trasmissione “Chi l’ha visto?”, e fra i suoi amici. Proprio dalle telecamere del programma di Raitre, l’amica Heven ha lanciato un videomessaggio (in alto) e scritto su Fb: “Ho bisogno di te, le sottili speranze mi illudono di poterti riabbracciare anche per un solo istante. Sei la mia felicità”.

“Vincenzo è un ragazzo socievole, espansivo, e lungimirante”, racconta al sito gaynews.it Francesco, un suo caro amico con cui Vincenzo doveva festeggiare la promozione al lavoro. “Tra noi – continua Francesco – c’è un profondo legame d’amicizia. Mi ha più volte parlato dei suoi obiettivi: ha dei sogni come tutti noi e ne parla spesso. È un grande lavoratore. Puntuale, determinato, che si pone dei traguardi. Non a caso, la settimana prossima dovrebbe firmare il contratto che ha tanto desiderato e, per questo, ci saremmo dovuti incontrare venerdì. Avremmo dovuto festeggiare il suo nuovo importante contratto. Non so cosa sia potuto accadere: avevamo aspettato da tempo quel giorno, però purtroppo Vincenzo non è venuto all’appuntamento. Non so cosa pensare. Noi, amici più cari, gli siamo sempre stati vicino. Non ci siamo mai tirati indietro nel momento del bisogno. Vincenzo sa di poter contare su molti di noi se fosse in una situazione di difficoltà”.

Intanto la mamma di Vincenzo, Maria Esposito, continua a lanciare appelli sul web alla ricerca di notizie utili al ritrovamento del terzo dei suoi quattro figli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico