Caserta

Caserta, medicina legale: esperti a confronto

Per la prima volta Terra di Lavoro ha visto, in un pubblico congresso senza precedenti, seduti ad uno stesso tavolo, professionisti del Mondo del Medicina Legale e del Diritto, nella Sala Convegno del Belvedere San Leucio di Caserta. Tema: “Medicina Legale e Giurisprudenza. Esperti a confronto”.

Lectio magistralis ed interventi di primo piano di relatori di indiscusso valore si sono susseguiti in una due giorni di lavori congressuali di fronte ad un uditorio gremito e formato da dirigenti medici, operatori del diritto e della medicina legale e non. L’argomento fondamentale sul quale i relatori si stanno confrontando è la recente riforma divenuta legge dello Stato nel febbraio di quest’anno e che riguarda la responsabilità per colpa medica dopo la recente introduzione della Legge Gelli Bianco.

Il Congresso organizzato in uno sforzo comune dall’Associazione Avvocati di Santa Maria Capua Vetere presieduto dall’avvocato Angela Del Vecchio insieme con il Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Medici di Caserta presieduto dalla dottoressa Emilia Bottigliere presenti in sala che ha portato i saluti dell’Organismo che rappresenta ed  il Patrocinio del Comune di Caserta in particolare dal Sindaco Carlo Marino sta riscuotendo un grosso successo sia per la forte affluenza dei partecipanti sia per l’interesse e la curiosità che suscita.

Nella prima giornata di ieri si sono susseguiti come relatori  il Pubblico Ministero del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere il dott. Valentino Battiloro, il Giudice Consigliere di Cassazione dottor Antonio Valitutti, il professor Bruno della Pietra ordinario di medicina legale al Dipartimento di Giurisprudenza all’Università della Campania Luigi Vanvitelli ed il professor Francesco Vacchiano orinario di medicina legale all’Università del Sannio che, moderati dall’avvocato Giuseppe Merola segretario dell’Associazione Avvocati e dal dottor Luigi Renato Zinzaro consigliere dell’Ordine dei Medici hanno intrattenuto i congressisti e l’uditorio su temi importanti della responsabilità medica. Con i magistrati si confrontato il penalista l’avvocato Raffaele Gaetano Crisileo il quale ha criticato apertamente la nuova legge tacciandola di anticostituzionalità e spiegando anche il perché non ne condivide sia la ratio che lo spirito.

La giornata punta sempre sulla colpa professionale medica ma si incentra invece sulla responsabilità civile ed amministrativa del medico che incorre nel suo comportamento in colpa grave e le relazioni saranno tenute dal professor Antonello Crisci, dal dottor Antonio Di Stasio della Corte dei Conti e dal Giudice Michele Sciascia. Concluderà i lavori i il professor Vittorio Fineschi ordinario di medicina legale all’Università la Sapienza di Roma.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico