Home

Roma, due esplosioni davanti ufficio postale di via Marmorata: “Pista anarchica”

Un’esplosione si è verificata in strada a Roma, in via Marmorata, nei pressi delle Poste. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Dalle primissime informazioni sembra sia stata danneggiata un’auto. Non ci sono feriti. Lo scoppio è stato provocato da un ordigno rudimentale, una bomba carta posizionata tra due auto nel parcheggio delle Poste. Secondo i testimoni c’è stata anche una seconda esplosione, meno potente della prima.

La pista anarchica è presa in considerazione per il tipo di ordigno usato e l’obiettivo scelto, le Poste, già in passato oggetto di azioni analoghe. Proprio per questo motivo alle Poste di via Marmorata, una delle sedi più grandi, simboliche storiche, firmato da Adalberto Libera, è sempre in servizio un artificiere della polizia di Stato.

Secondo quanto si è appreso, i magistrati dell’Antiterrorismo avvieranno nelle prossime ore un fascicolo d’indagine non appena ricevuta una informativa da parte delle forze di polizia. Allo stato, comunque, non sarebbero stati ritrovati volantini e non sono ancora state registrate rivendicazioni. La galassia insurrezionalista ed anarchica già in passato ha avuto come obiettivi gli uffici postali. Massima attenzione ma nessun allarme specifico.

“Un gesto dimostrativo, l’ordigno non era atto ad offendere”. Questo emerge dai primi accertamenti svolti dalla polizia sulla natura dell’esplosione a Roma. Gli artificieri hanno anche rinvenuto due bottiglie in plastica da mezzo litro con all’interno tracce di liquido infiammabile.

Aveva un timer l’ordigno esploso nel parcheggio di via Marmorata: il pacco era in plastica e aveva dentro due bottigliette con del liquido, probabilmente benzina, e un timer. A quanto accertato, ci sono state due esplosioni da quell’unico ordigno.

E’ stata evacuata la posta di Via Marmorata. Sul posto sono ancora in corso i rilievi della polizia scientifica. Dalle primissime informazioni sembra che l’ordigno sia stato posizionato sotto un furgone. Al vaglio degli investigatori le telecamere di videosorveglianza della posta che potrebbero aver immortalato chi ha posizionato l’ordigno.

Rientrato, intanto, l’allarme bomba in piazza di Porta Capena, a ridosso del Circo Massimo. Sul posto polizia e artificieri, che hanno escluso la presenza di ordigni.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico