Giugliano

Ecoballe, brucia il sito “Lo Spesso” tra Napoli e Caserta: “Quasi certamente doloso”

Un vasto incendio è divampato, nella notte tra domenica e lunedì, nel sito di ecoballe in località “Lo Spesso”, tra Giugliano e Villa Literno, a cavallo tra le province di Napoli e Caserta. Sul posto i vigili del fuoco e personale della Vibeco srl che sono riusciti, solo dopo molte ore, a domare le fiamme, la cui origine è ancora da accertare.

Intanto, dilaga l’indignazione dei cittadini, soprattutto attraverso i social network, anche perché mesi fa la Regione Campania aveva annunciato lo svuotamento dei siti “Lo Spesso” e “Taverna del Re”.

“Dai primi elementi raccolti – racconta il capogruppo di Campania Libera-Psi- Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione speciale Terra dei Fuochi – l’azione è stata quasi certamente di natura dolosa e per questo proporremo per il futuro una vigilanza armata in continuum, anche di tipo militare, per scongiurare l’escalation del problema. E’ possibile che la camorra e le ecomafie nei prossimi mesi tenteranno di fermare in tutti i modi la rimozione delle ecoballe dalla Campania. Per questo abbiamo chiesto al presidente De Luca e al vice Bonavitacola di chiedere alle prefetture di Napoli e Caserta un controllo straordinario delle aree interessate alle rimozioni per evitare intimidazioni, pressioni di stampo camorristico e roghi al fine di impedire lo smantellamento delle milioni di ecoballe presenti su questi territori spesso da decenni e fruttate affari milionari alla criminalità”.

Una cattiva politica ha permesso questo scempio. La stessa politica che ancora oggi inganna i cittadini con spot elettorali: ‘Tutto pronto per la rimozione delle ecoballe’ (maggio 2016). La triste realtà, invece, è che da ieri bruciano le ecoballe. Quello che tanti cittadini temevano è accaduto. L’aria è irrespirabile e l’incendio difficile da domare. Che importa se la natura di questo incendio è dolosa? Il dolo e l’inganno nei confronti di questa terra è stato già sottoscritto dall’ignavia di molti cittadini e da una politica cieca e ottusa”, il commento di Maria Grazia Mazzoni, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle ad Aversa.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, abbattimento di pini a rischio nel Parco Pozzi https://t.co/mZ8pTOuGtU

70 anni Dichiarazione Diritti dell’Uomo: a Napoli unica tappa italiana di Human Rights Film https://t.co/zIRfdYatjr

Liberato, in migliaia acclamano il rapper senza volto https://t.co/JvAHFfXVtL

Napoli - Liberato, in migliaia acclamano il rapper senza volto (10.05.18) https://t.co/afciQg3PvQ

Condividi con un amico