Sant’Arpino

Sant’Arpino, Dell’Aversana accetta la sfida: “Sì al Consiglio Comunale aperto”

Si è svolta giovedì nella sala giunta del Comune di Sant’Arpino la commissione Affari Generali, che come già preannunciato, ha visto i vari membri della maggioranza e delle minoranze politiche confrontarsi in ordine al nuovo regolamento generale delle entrate. “Siamo soddisfatti dell’ottimo lavoro – ha dichiarato presidente della commissione  Maria Rosaria Coppola – del proficuo confronto fatto in commissione e dell’esame approfondito che ha coinvolto tutti i membri della commissione e che si concluderà con l’approvazione nel prossimo consiglio comunale di un regolamento che, oltre a recepire i nuovi istituti giuridici contemplati dal nostro ordinamento, apporta significative modifiche sulle modalità di rateizzazione dei debiti tributari semplificando ed ampliando il numero di rate possibili arrivando a 72, abbassando notevolmente il tasso di interesse da applicare che fino al 2016 era pari al 4%”.

Ai lavori della commissione, oltre al sindaco Giuseppe Dell’Aversana ed alla presidente del consiglio Tinto Ivana, hanno partecipato i consiglieri Elpidio Maisto, Iolanda Boerio, Maria Rosaria Di Santo, Giovanni D’Errico, Ernesto Di Serio, Salvatore Lettera e Loredana Di Monte. Molto proficuo e professionale, l’apporto dato dalla dottoressa Margherita Iovine che ha dato ampie delucidazioni in merito a diversi quesiti posti dai consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza. Con l’approvazione di questo regolamento i cittadini santarpinesi godranno di una notevole opportunità, ossia coloro che hanno crediti nei confronti del comune, potranno con il nuovo regolamento compensarli con eventuali debiti.

La convocazione della commissione è stata anche l’occasione per discutere della proposta avanzata, mediante comunicato stampa, dal gruppo di “Sant’Arpino al Centro” di celebrare un consiglio comunale aperto. Il sindaco Giuseppe Dell’Aversana ha dichiarato in seno alla commissione: “Non c’è bisogno di alcuna firma, non abbiamo alcun problema a svolgere un Consiglio comunale aperto non ci siamo mai sottratti al confronto politico né ci ha mai spaventato l’idea di discutere pubblicamente argomenti di interesse comune. Anzi, siamo strafelici di poter raccontare in che condizioni hanno lasciato il Comune e per questo siamo pronti a concordare quando celebrare il consiglio comunale aperto sui temi che loro stessi hanno indicato nel comunicato”.

La seduta è stata sciolta dalla presidente della commissione nonché capogruppo di maggioranza Maria Rosaria Coppola che ha concordato con il presidente del consiglio e i capigruppo di minoranza la prossima riunione della conferenza dei capigruppo per decidere i tempi ed i modi del consiglio comunale aperto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico