Home

Simula impiccagione per postare foto su Facebook: 13enne in ospedale

Solo per fortuna non è finito in tragedia un pericolosissimo gioco fatto per postare una foto su Facebook. Un 13enne di Mugnano di Napoli è ricoverato in ospedale dopo essersi stretto la cinta di un accappatoio al collo.

L’episodio – riportato dal quotidiano “La Repubblica” – è avvenuto, nella serata di sabato, in casa di alcuni parenti, nel comune dell’area nord di Napoli.

Il ragazzo, secondo quanto finora ricostruito dagli investigatori, sarebbe andato nel bagno con il cuginetto più piccolo. Lì si sarebbe messo la cintura al collo per riprendere la scena col telefonino ma non sarebbe riuscito a liberarsi, sentendosi male. Provvidenziale si è rivelato l’intervento della zona, giunta in soccorso dopo aver sentito le urla del nipote.

Il 13enne è stato ricoverato all’ospedale di Giugliano in prognosi riservata: le sue condizioni di salute sono stabili, non sarebbe in pericolo di vita. I sanitari, come ha spiegato il direttore sanitario Anna Punzo ai nostri microfoni, ha riferito che è stata sospesa la sedazione e che si attende il risveglio del ragazzo, il quale sarà seguito da un neurologo.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico