Aversa

Aversa, Turco: “Nessuna lite con Galluccio, solo un confronto pacato”

Aversa – Notizie prive di fondamento che non rispondono affatto alla realtà dei fatti quelle diffuse dalla stampa che ha ricamato di fantasia, trasformando in lite dai toni accesi quello che è stato un semplice confronto su un tema amministrativo tra due degli assessori della giunta De Cristofaro. Questo il concetto espresso dal vicesindaco Federica Turco, assessore alla Pubblica istruzione e Protezione civile, in merito alla notizia di una lite con “lancio di straccci” e “distinguo” avvenuta con l’assessore alle Politiche sociali, Paolo Galluccio, che l’avrebbe vista protagonista nel corso della settimana.

Una lite che avrebbe minato la compattezza della giunta e creato una rottura tra i gruppi consiliari di Noi Aversani e Forza Aversa. “Smentisco con forza quanto scritto dai media che hanno dato notizie non veritiere in ogni loro parte”, afferma l’esponente della giunta. “Con l’assessore Galluccio, con il quale ho un rapporto di amicizia, c’è stato un confronto su argomenti amministrativi. Un confronto – dice – fatto con toni pacati, che non è andato sul personale ma su un piano prettamente politico. Abbiamo parlato della polemica apparsa sulla stampa in merito al regolamento del forum giovanile, ma lo abbiamo fatto senza usare toni alti, nel massimo rispetto reciproco. Nessuna invasione di campo da parte mia nelle competenze di Paolo”.

“Un confronto – aggiunge – concluso, dopo una decina di minuti, dall’arrivo del sindaco che ha fatto la sintesi della questione e subito dopo ha dato inizio alla seduta di giunta prevista. Tema del confronto, ripeto, era la polemica di stampa su presunti errori fatti nell’approvazione del regolamento del forum giovanile redatto dalla commissione politiche sociali, presieduta da Carmine Palmiero, trasmesso alla commissione statuto e rimandato al mittente. Ma non per errori, come riportato dalla stampa, bensì per correzioni necessarie a snellire il regolamento stesso che era stato formulato in maniera corretta ma complesso dal punto di vista procedurale”.

Questo il contenuto del confronto in cui – ricorda Turco – è stata fatta chiarezza anche sulla questione erroneamente segnalata dalla stampa di un regolamento approvato senza la presenza dell’assessore di riferimento che, secondo i media, non sarebbe stato invitato alla seduta. Una frottola anche questa perché dell’invito indirizzato anche a Paolo Galluccio è possibile trovare traccia nella convocazione fatta da Palmiero. Considerando che il confronto è avvenuto nella stanza del sindaco e a porte chiuse, evidentemente c’è qualcuno all’interno della casa comunale che rema contro la nostra amministrazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico