Aversa

70 anni dell’Unicef, grande festa al Metropolitan di Aversa

L’11 dicembre 1946 l’Onu istituisce la più grande organizzazione mondiale che si occupa dei diritti e delle condizioni di vita dell’infanzia. Per celebrare i 70 anni dell’Unicef il Comitato provinciale di Caserta, guidato da Emilia Narciso, ha organizzato un grande evento. Venerdì 16 dicembre al teatro Metropolitan, a partire dalle 19.30, festeggeremo il compleanno dell’Unicef.

La manifestazione è patrocinata dalla Città di Aversa, che ospita l’importante cerimonia grazie alla disponibilità del sindaco Enrico De Cristofaro e dell’assessore alla cultura e ai grandi eventi Alfonso Oliva. Un patrocinio concreto quello dell’Amministrazione comunale, che già nei primi mesi di lavoro ha dimostrato grande attenzione per l’Unicef, cogliendo in pieno lo spirito positivo di rendere protagoniste le giovani generazioni. ‘70 anni per ogni bambino-Note e frammenti di emozioni’ è lo slogan che campeggia sui manifesti, le locandine e gli inviti offerti dall’Istituto Tecnico Industriale ‘A. Volta’ di Aversa.

Uno slogan che mostra in pieno qual è il filo conduttore della manifestazione, le storie di infanzie negate e ritrovate, di bambini curati e protetti, di bambini salvati. Bambini protagonisti della festa e bambino sarà il presentatore. Un piccolo ambasciatore Unicef farà gli onori di casa, affiancato da Lino D’Angio e Dino Piacenti e dalla giornalista Ida Iorio. Non mancheranno le Pigotte, le bambole di pezza che ogni anno l’Unicef porta in piazza a Natale.

Ognuna di esse conterrà un messaggio per il bambino che le riceverà in dono e le adotterà. La manifestazione sarà la giusta occasione per consegnare riconoscimenti a persone e istituzioni che quest’anno si sono impegnate nella salvaguardia dei bambini e dei loro diritti.

Quattro i premi consegnati, con motivazioni che hanno coinvolto gli istituti scolastici e i giovani studenti della provincia di Caserta: alla dottoressa Elisabetta Garzo, presidente del Tribunale di Napoli Nord, perché prima istituzione giudiziaria in Italia a creare l’Elenco dei bambini migranti non accompagnati; a Stanislao Caruso, Primo dirigente della Polizia di Stato di Vibo Valentia, per il suo impegno nell’accoglienza ai migranti minori; al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta, nella persona dell’ing. Domenico De Bartolomeo, per il lodevole progetto ludico ‘Pompieropoli’, grazie al quale i bambini hanno compreso l’importanza della sicurezza e della prevenzione; a Giovanni Fabozzo, Vigile del Fuoco presso il Comando Provinciale di Napoli, per aver salvato dalle macerie, insieme ai suoi colleghi, due bambine di Amatrice, di cui una di pochi mesi. Durante la manifestazione verranno ricordate le numerose partnership che il Comitato Unicef di Caserta ha con enti e associazioni. Inoltre, saranno trasmessi video che racconteranno la storia dell’Unicef e il suo impegno nel mondo per la difesa dei diritti degli adolescenti.

Un grazie per la collaborazione e il sostegno verrà rivolto a tutti gli istituti scolastici della provincia, in particolare a quelli che hanno partecipato al programma ministeriale ‘Scuola amica per bambini e ragazzi’, la cui referente è la vice presidente di Unicef Caserta Lia Pannitti.

Nel corso della serata riceveranno l’attestazione a firma del Ministro dell’Istruzione e del Presidente di Unicef Italia Giacomo Guerrera. A rappresentare Unicef Italia sarà il portavoce Andrea Iacomini. Infine, spazio alle sfide per il futuro, come quella di portare a conoscenza nelle scuole e nelle istituzioni della provincia la Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Insomma, il 16 dicembre non sarà solo un appuntamento per festeggiare l’Unicef ma l’occasione per riaffermare con forza che il tema dei diritti dell’infanzia deve essere la guida concreta per tutti i popoli e gli Stati del nostro pianeta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico