Aree

Casaluce, abbattuto manufatto abusivo in zona “Albergo dei Poveri”

Casaluce – Proseguono nel Casertano le demolizioni di manufatti abusivi portate avanti dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Si tratta di costruzioni il cui status abusivo è stato accertato con sentenza passata in giudicato.

Dopo l’abbattimento di due immobili a Marcianise, questa mattina le ruspe hanno operato a Casaluce, in località “Albergo dei Poveri”, dove hanno demolito un manufatto non ultimato, ma ancora allo stato grezzo, di 600 metri quadrati, edificato in una zona dal forte impatto ambientale, coperta di vincolo di inedificabilità in quanto inserita tra le aree verdi nel Piano regolatore comunale, e gravata da vincolo idrogeologico e sismico.

Il procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere è fermamente intenzionato a dare un impulso alla doverosa demolizione di manufatti abusivi, dando priorità alle opere abusive consentendo il ripristino, per quanto possibile, dell’integrità del territorio, o, comunque, della situazione qua ante, riaffermando i principi di legalità e giustizia in una provincia in cui a lungo è stata praticata e alimentata invece l’illegalità.

L’attività di demolizione, come in genere l’attività di repressione/prevenzione, in realtà, sensibilizza le comunità a un uso del territorio appropriato e rispettoso; le demolizioni trasmettono il segnale inequivocabile che l’abusivismo viene combattuto fino in fondo e che, soprattutto, non conviene.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico