Aversa

Aversa, l’opposizione: “Nessuna differenza tra gestione commissariale e politica”

“Aversa è ancora nei più profondi meandri della mente del sindaco. Purtroppo la città attende da circa cento giorni che queste famose idee si trasformino in provvedimenti concreti in grado di incidere almeno sulla quotidianità”.

Lo dichiarano in una nota otto consiglieri comunali di minoranza che hanno approfittato per fare il punto della situazione politico-amministrativa, Marco Villano, Gianpaolo Dello Vicario, Nicla Virgilio, Paolo Santulli, Rosario Capasso, Giovanni Innocenti, Elena Caterino, Alfonso Golia.

“Sfidiamo chiunque – spiegano – a notare le differenza tra una gestione commissariale, fatta di ordinaria amministrazione, e l’amministrazione politica. Riteniamo che i primi tre mesi di governo della città avrebbero dovuto rappresentare uno choc positivo, la scossa per risollevare la città. E, invece, siamo di fronte al paradosso che il caos è aumentato, i servizi essenziali sono al palo e non c’è uno straccio di programmazione per invertire la rotta”.

“Vogliamo – aggiungono – evidenziate tre settori che a nostro parere sono emblematici dello stallo della città. La mensa scolastica, i parcheggi e l’igiene urbana”. “Crediamo che Aversa sia uno dei pochi comuni della Provincia – spiegano – con la refezione scolastica non ancora partita. Abbiamo già evidenziato che si sarebbero potute seguire tante strade per riparare al mese perso dal sindaco nel fare la giunta. E, invece, apprendiamo dalla stampa che invece di trovare soluzioni fattibili, dopo il solito e penoso gioco dello scaricabarile, si voleva affidare il servizio ad un ristorante. Incredibile, ma vero. Con quale procedura chiediamo”. “Abbiamo anche idee precise sui parcheggi. E’ ora di modificare la famosa ordinanza e la tanto discussa delibera delle strisce blu. Bisogna fare ordine e soprattutto realizzare, magari sugli standard, parcheggi liberi e contemporaneamente far partire un servizio di trasporto pubblico”.

“Infine, la nota dolente dell’igiene urbana. La città è sporca, la differenziata è ben lontana dal 65% imposto dalla legge. Cosa vuole fare l’amministrazione per migliorare il servizio? Non abbiamo notizie ma già ci sono le nostre proposte per modificare il calendario e istituire una premialità per i cittadini virtuosi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico