Esteri

New Jersey, trovate otto bombe: cinque in una stazione ferroviaria

Una bomba trovata dentro uno zaino insieme ad altri quattro ordigni in una stazione ferroviaria in New Jersey è esplosa mentre un robot degli artificieri cercava di disinnescarla: lo ha detto il sindaco della cittadina di Elizabeth, Christian Bollwage. Altre tre bombe sono poi state ritrovate sempre in New Jersey, ha detto l’Fbi, senza specificare dove. Nell’esplosione in stazione nessuno è rimasto ferito.

A rintracciare altre tre bombe sono stati gli inquirenti che indagano sul caso di Elizabeth: hanno trovato tre ordigni collegati tra loro con dei fili, spiega la Cnn, precisando che si tratta di “pipe-bomb”, cioè “tubo-bombe”, allestite con tubi idraulici. Non è stato comunicato dove si trovavano questi ultimi tre esplosivi.

A dare l’allarme nella stazione di Elizabeth, non lontana dall’aeroporto internazionale di Newark, erano stati due netturbini che, durante il loro lavoro di pulizia della stazione avevano intravisto in un sacco della spazzatura alcuni tubi da cui fuoriuscivano fili elettrici. Ai dispositivi non erano collegati – né si trovavano nella vicinanze – cellulari o timer, ha detto ancora il primo cittadino. I dispositivi sono stati rinvenuti vicino a un ponte ferroviario e i collegamenti ferroviari nell’area hanno subito ripercussioni.

Diversi funzionari di polizia temono che una cellula terroristica attiva, composta da molteplici attori, possa essere all’opera nell’area di New York e New Jersey, secondo quanto riporta la Nbc News citando gli stessi ufficiali.

Nella notte tra sabato e domenica, gli Stati Uniti erano ripiombati nell’incubo dopo che l’esplosione di una bomba a New York ha provocato almeno 29 feriti. Ci sono stati altri due attacchi ieri, uno in un centro commerciale in Minnesota dove un uomo armato di coltello ha ferito otto persone prima di essere ucciso e un altro a Seaside Park, sempre nel New Jersey, dove un ordigno artigianale collocato in un bidone della spazzatura era esploso senza provocare feriti lungo il percorso di una gara organizzata per i Marines, senza causare feriti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico