Home

Terremoto nel Centro Italia, nuove forti scosse. Si aggrava bilancio: 268 morti

Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia, al momento fermo a 268 morti e 387 feriti.

Intanto, non c’è pace per la zona colpita dal devastante sisma di martedì. Nelle ultime ore sono state registrate oltre 40 nuove scosse. Lo rileva l’Ingv. La più forte, con magnitudo 4.8, è stata registrata alle 6.28 e localizzata ad Amatrice (Rieti), dove si sono registrati nuovi crolli. In poco più di due giorni i sismografi hanno rilevato quasi mille repliche.

Ci sono anche sei cittadini romeni e un canadese tra le vittime del sisma. Altri 17 romeni risultano ancora dispersi. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri della Romania sottolineando che in cinque sono ricoverati in ospedale ma non sono in pericolo di vita. Per la vittima canadese non sono state fornite informazioni sull’identità.

Morti anche tre cittadini britannici ad Amatrice. Oltre a due adulti, proprietari dell’appartamento crollato, c’era anche un ragazzo di 14 anni, figlio di un’altra famiglia. Londra ha inviato nei luoghi terremotati personale supplementare per fornire un sostegno ai connazionali colpiti dal sisma e il governo ha offerto qualsiasi tipo di assistenza possibile alle autorità Italiane.

“Amatrice è da radere al suolo completamente”. Lo ha ammesso il sindaco Sergio Pirozzi, che ha confermato come non ci sia più alcun edificio nel centro storico che sia possibile restaurare e salvare. “Ma come ho già detto – ha aggiunto – vorremmo ricostruirlo nello stesso posto, magari con la stessa forma e con la stessa estetica”.

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha proclamato il lutto nazionale per la giornata di sabato in onore delle vittime del terremoto di martedì notte. Da tutti gli edifici pubblici saranno esposte le bandiere a mezz’asta. Ad Ascoli Piceno saranno inoltre celebrati i funerali solenni alla presenza delle massime autorità dello Stato.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, visiterà sabato mattina alcune delle aree colpite dal sisma nel Lazio, tra cui Amatrice. Il Capo dello Stato parteciperà poi, ad Ascoli Piceno, ai funerali delle vittime marchigiane del terremoto.

L’Autorità per l’energia ha approvato giovedì un provvedimento di urgenza che sospende dal 24 agosto la fatturazione e il pagamento delle bollette di luce, gas e acqua a favore della popolazione delle zone colpite dal terremoto nell’Italia centrale. La sospensione, dice una nota, è un primo provvedimento di urgenza, in vista di nuovi interventi che possano prevedere l’eventuale introduzione di agevolazioni di natura tariffaria come già fatto per il terremoto in Abruzzo del 2009 e, nel 2012, in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico