Home

‘Ndrangheta, operazione “Mammasantissima”: chiesto arresto per senatore Caridi

Reggio Calabria – Il senatore Antonio Caridi è tra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri del Ros e di Reggio Calabria nei confronti di cinque persone per associazione mafiosa.

Il parlamentare Caridi (del gruppo Gal Grandi Autonomie e Libertà) viene ritenuto componente di un organismo di vertice che avrebbe condizionato le elezioni a livello comunale, provinciale, regionale e nazionale. Guai giudiziari anche per Alberto Sarra, ex sottosegretario regionale.

In manette anche Paolo Romeo, già colpito di recente da un’altra inchiesta della Dda di Reggio Calabria, l’avvocato Giorgio De Stefano e Francesco Chirico.

I carabinieri hanno spiegato che l’indagine del Ros, realizzata su richiesta della procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, “ha individuato la struttura segreta di vertice della ‘ndrangheta in grado di dettare le linee strategiche dell’intera organizzazione e di interagire sistematicamente e riservatamente con gli ambienti politici, istituzionali ed imprenditoriali al fine di infiltrarli ed asservirli ai propri interessi criminali”.

“In particolare – sottolineano i militari – è stato documentato il ruolo determinante del sodalizio mafioso nel condizionamento di alcuni appuntamenti elettorali in ambito comunale, provinciale, regionale, nonché nell’individuazione di propri affiliati da proiettare nel parlamento nazionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico