Gricignano

Festa a Catanzaro per il “miracolo” di Claudio Ranieri: premiato Roberto Papa

C’era anche il “nostro” Roberto Papa, giovedì scorso, a Catanzaro, alla cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria a Claudio Ranieri, tecnico campione d’Inghilterra con il Leicester City ed ex calciatore e capitano dell’Us Catanzaro 1929. Il Consiglio comunale della città calabrese ha voluto tributare a Ranieri la massima onorificenza della città accogliendo all’unanimità la proposta del sindaco.

“Siamo consapevoli – ha detto il primo cittadino Sergio Abramo – che il conferimento del titolo di cittadino catanzarese va a un grande uomo dello sport che ha legato in modo indelebile il suo nome alla nostra città. Lo ha fatto da uomo dello sport, contribuendo in modo incisivo ai successi del Catanzaro calcio, lo ha fatto come uomo, legandosi sentimentalmente a una nostra concittadina. E continua a farlo vestendo i panni di ambasciatore del Catanzaro, in Inghilterra e nel mondo, e accostando tante volte il ‘suo’ Catanzaro al Leicester dei miracoli”.

La cerimonia si è svolta a Palazzo de’ Nobili, insieme agli ex compagni di squadra del glorioso Catanzaro degli anni ’70 e a numerosissimi tifosi. Il miracolo sportivo che è riuscito a realizzare nella piccola cittadina inglese, senza mai dimenticare il profondo legame con la città calabrese, che lo ha accolto tanti anni fa e da cui ha mosso i primi passi di una carriera ricca di successi, è stato un momento di festa per l’intera città, che ha condiviso l’emozione nel riaprire una pagina di storia e scriverne una nuova seguendo proprio la determinazione, il coraggio e la caparbietà di un condottiero come Ranieri.

A Catanzaro Roberto Papa, originario di Succivo ma molto conosciuto anche a Gricignano dove per anni ha allenato la squadra di calcio locale, ha trascorso alcuni dei suoi momenti migliori da calciatore. Tanti di noi ricordano lo spareggio del 1975 contro il Verona per determinare la terza squadra che avrebbe dovuto accompagnare il Perugia e il Como in serie A. Papa entrò nel secondo tempo e, a pochi minuti dal termine, sfiorò il pareggio con un bel tiro dalla distanza. Tutti noi seguimmo con emozione la partita trasmessa dalla Rai. L’anno successivo il Catanzaro centrò la promozione in serie A.

L’allenatore era Gianni Di Marzio e il simbolo della squadra fu Massimo Palanca, il calciatore che segnava sui calci d’angolo. Grande soddisfazione, quindi, per Roberto Papa, che ha potuto rivivere quei momenti con i compagni di squadra. Tra questi, oltre a Ranieri e Palanca, c’erano Gianni Improta, Braca, Arbitrio, Maldera.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico