Home

Euro 2016, lampo di Eder: Italia batte Svezia 1-0 e vola agli ottavi

Dopo il 2-0 al Belgio, l’Italia batte 1-0 la Svezia di Ibrahmovic, e si qualifica agli ottavi, con 6 punti in due partite nel gruppo E. A decidere la partita, poco dopo una clamorosa traversa colpita di testa da Parolo, è stato Eder, con un bel diagonale al 43′ del secondo tempo.

”E’ stata una partita difficile, dura, sicuramente nel primo tempo abbiamo fatto più fatica: loro arrivano prima sulla palla, ma noi non abbiamo concesso niente”. Il ct della Nazionale Antonio Conte elogia gli azzurri ai microfoni della Rai dopo la vittoria sulla Svezia. ”Ora c’è da dire, chi si sarebbe mai immaginato che l’Italia sarebbe già passata dopo due partite. I ragazzi sono stati bravi a fare male quando bisognava”.

“Adesso stiamo vivendo un sogno, siamo agli ottavi dopo due partite. Bravi anche a soffrire”. Antonio Conte non nasconde la gioia dopo il successo sulla Svezia. “Dobbiamo stare molto sereni, guardare dove dobbiamo migliorare – aggiunge il ct a Sky – anche nella terza partita, darò spazio a ragazzi che meritano di giocare, sono encomiabili a livello di sacrificio. L’obiettivo è arrivare dove meritiamo, senza se e senza ma. Ci impegniamo anche per i tifosi, con la voglia dei ragazzi che si sentono rappresentanti del paese”.

“Abbiamo meritato questa vittoria. Sono felice per tutti il gruppo, il merito è di tutti”. Queste le prime parole di Eder, autore del gol agli scandinavi. “E’ stata una partita difficile, sapevamo che sarebbe stato così per come giocano loro, molto compatti e chiusi. Nel secondo tempo abbiano fatto meglio, Conte ci ha detto di giocare più sulle fasce e ci siamo riusciti, ma importante è stato vincere e fare questo risultato”.

“Cosa rispondo a Mancini che disse che gli oriundi non dovrebbero giocare in nazionale? Che questa è una polemica infinita, e che non avrà mai fine”. Così Eder ha risposto a un giornalista inglese, mentre riceveva il premio come miglior giocatore della partita. “Se chiedete a dieci persone, cinque vi diranno sì e cinque no. – aggiunge Eder – Io vado avanti e penso al gol, che dedico a tutto il gruppo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico