Carinaro

Festa della Tammorra 2016, tappa conclusiva a Carinaro il 18 e 19 giugno

Carinaro – Due serate all’insegna della più autentica tradizione musicale popolare e almeno quindici gruppi che saliranno sul palco dell’undicesima Festa della Tammorra.

E’ l’ultima tappa di un tour cominciato a Parete il 31 marzo e che si concluderà a Carinaro, il 18 e 19 giugno. Una manifestazione che vedrà, come ogni anno, alcune migliaia di persone riversarsi in piazza Trieste, per ballare, cantare e suonare la Tammorra, all’insegna della tradizione più autentica. La “Festa della Tammorra” che da alcuni anni è diventata itinerante, viene svolta in rapporto con antiche feste tradizionali: quella della Madonna di Costantinopoli, la Madonna dell’Arco, la Madonna di Briano, la Madonna della Rotonda, la festa di San Michele. Una ventina i gruppi che hanno partecipato nell’intera manifestazione. Più di quindicimila le persone coinvolte, in massima parte giovani, migliaia i ballatori.

“La Festa della Tammorra di Carinaro – spiega il presidente di ‘Carinaro Attiva’, Bruno Lamberti, l’associazione che promuove l’evento – è un po’ il punto terminale volto a riscoprire la tradizione popolare di questo itinerario. Il nostro impegno è anche quello di promuovere una vera e propria industria culturale legata alle tradizioni popolari. Attraverso di essa si può mettere in moto il rilancio economico della nostra zona. Questo già è avvenuto altrove con grandi ritorni economici. Strano a dirsi, ma è proprio la cultura, la musica e la riscoperta delle tradizione che contribuisce a far uscire dalla crisi economica”.

Si comincia alle ore 21, in piazza Trieste a Carinaro. A esibirsi nelle due serate di sabato 18 e domenica 19 giugno, tra gli altri, la “Scuola di Tarantella di Montemarano”, i “Via del Popolo”, i “Terra di suoni,” “Germogli folk Band”, la “paranza D’Alterio”, “I Vico,” “Rarecanova” I ViaNova, “AriaSud”, la “paranza di Peppe ‘o Mericano”, i “Damadakà”, “i figli di Cibele”.

Alla festa parteciperà anche Marcello Colasurdo, la voce della tradizione popolare che, sebbene convalescente, non ha voluto runinciare al suo ruolo di direttore artistico dell’intera manifestazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico