Aversa

Aversa, Enrico de Cristofaro proclamato sindaco: “Rispetterò gli impegni assunti”

Aversa – Ore 12.20. Elisabetta Garzo, presidente del tribunale Napoli Nord, proclama ufficialmente l’architetto Enrico De Cristofaro sindaco di Aversa, avendo vinto il ballottaggio del 19 giugno contro Marco Villano.

Una cerimonia avvenuta martedì mattina nell’aula consiliare della casa comunale affollata da cittadini e esponenti della coalizione vincente, mentre erano assenti gli sconfitti quasi a testimoniare una volontà di opporsi da subito alla nuova gestione della città.

Dopo un breve saluto ai presenti il commissario straordinario, Mario Rosario Ruffo, ha consegnato la fascia tricolore al nuovo sindaco che ancora una volta ha ribadito la volontà di mettersi al lavoro da subito.

“Grazie a tutti. – ha commentato la nuova fascia tricolore – Sono fortemente emozionato, ma non mi sottraggo agli impegni assunti con questa fascia e per questo mi impegno a rispettare il programma. Sono convinto di riuscire a fare bene. Ringrazio il commissario, ma ho la determinazione che si risolveranno i problemi. Ringrazio la dottoressa Garzo che mi ha proclamato sindaco e le altre autorità presenti sul territorio con le quali mi riprometto di collaborare”.

In realtà, De Cristofaro ha già iniziato a lavorare essendosi stato impegnato già nella giornata di lunedì a risolvere un problema presentatosi improvvisamente alla cittadinanza a causa di una perdita della condotta idrica avvenuto all’incrocio di via Diaz con via Obbligatoria. Un’emergenza che ha lasciato senza acqua potabile la cittadinanza nella zona centrale di Aversa compresa tra piazza Savignano, piazza Vittorio Emanuele, via Corcioni, così i cittadini sono stati costretti a rifornirsi d’acqua facendo capo alle autobotti gestite dai Vigili del Fuoco. Un problema che il sindaco ha assicurato sarà risolto completamente mercoledì, essendo già al lavoro una quadra specializzata per rimediare al guasto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico