Home

Apple apre primo centro europeo di sviluppo app a Napoli: 600 posti di lavoro

Napoli – Una nuova opportunità per la città partenopea dove è prevista l’apertura del centro di sviluppo applicazioni della famosa azienda americana Apple. 

La notizia è stata annunciata dal capo del consiglio Matteo Renzi che, giovedì mattina alle 10, ha dichiarato: “Apple ha comunicato che aprirà a Napoli una bella realtà di innovazione con circa 600 persone, una sperimentazione veramente intrigante. È ufficiale. Tim Cook sarà qua. Ci parleremo dopo l’incontro a Milano di novembre scorso e dopo l’ottimo accordo tra governo e Apple sulle pendenze fiscali. Ci sono anche cento milioni di euro di investimento di Cisco in Italia, tra Vimercate e Scampia”.

“È assolutamente fondamentale che la grande partita di Napoli e del sud esca dai confini del pessimismo, vittimismo rassegnazione, ci sono grandissimi partner globali, come Cisco e Apple, pronti a investire – ha aggiunto – Il mezzogiorno è ricco di occasioni di crescita e di sviluppo”.

“Ieri abbiamo presentato i risultati del Cdm sulla pubblica amministrazione, i 63.000 posti per il concorso della scuola, poi l’annuncio di Apple che farà 600 posti di lavoro a Napoli, una cosa molto bella”.

“La scelta di andare su Napoli va in questa direzione perché il nostro Mezzogiorno, come il nostro Nord, è ricco di occasioni, di crescita, di sviluppo. Bisogna smettere di piangersi addosso, di considerare tutto un problema. Ci sono alcuni amministratori che preferiscono lo scontro con il governo. Il sindaco di Napoli faccia pure le manifestazioni in piazza, noi non ci fermiamo. A Napoli sono 23 anni in cui Bagnoli sta in condizioni ridicole: c’è il rimpallo delle responsabilità e non si risolve la situazione. Noi abbiamo nominato un commissario straordinario e ci siamo messi a lavorare per la bonifica. Per prima cosa abbiamo pensato a togliere le schifezze, a fare la bonifica di Bagnoli ma il sindaco di Napoli non è d’accordo e fa le manifestazioni di piazza contro di noi. È il solito meccanismo, c’è chi si lamenta e chi fa le cose. Se il sindaco di Napoli ci vuole dare una mano a bonificare Bagnoli, è benvenuto, se non lo vuol fare, noi andiamo avanti”.

Si tratta del primo centro di sviluppo in Europa che potrebbe sorgere a Bagnoli. Apple lavorerà con partner in tutta Italia che forniscono formazione per sviluppatori per offrire opportunità agli studenti.

“L’Europa è la patria di alcuni degli sviluppatori più creativi al mondo e siamo entusiasti di aiutare la prossima generazione di imprenditori in Italia ad acquisire le competenze necessarie per avere successo. Il fenomenale successo dell’App Store è una delle forze trainanti e presenta opportunità illimitate”, ha dichiarato Tim Cook, Ceo di Apple.

La notizia è stata diffusa anche tramite una nota ufficiale in cui si legge: “La società prevede di ampliare questo programma estendendolo ad altri paesi a livello mondiale”.

“Non è da escludere – ha detto De Luca in merito alla possibilità che il centro di sviluppo sorga a Bagnoli – A questo investimento stavano lavorando da tempo il governo e l’istituto per il commercio estero. È un risultato straordinario che conferma l’impegno del governo per la Campania. Dopo Terra dei fuochi, Bagnoli, Pompei e la Reggia di Caserta ora viene l’occupazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico