Campania

Garanzia Giovani in Campania, il bilancio dell’assessore Palmeri

Napoli – Nuove risorse per Garanzia Giovani in Campania. Con il via libera del Ministero del Lavoro, al piano di rimodulazione del programma, rivolto ai ragazzi tra i 15 e i 29 anni, che non lavorano e non si formano, i cosiddetti ‘Neet’, di Sonia Palmeri, assessore al Lavoro della Regione Campania, arrivano nuove risorse per un totale di oltre 20 milioni di euro.

Ammontano a 10 milioni e 420 mila euro i fondi a disposizione delle imprese che assumono i ragazzi fino ai 29 anni. La misura è cumulabile con altri benefici quali, per esempio, gli sgravi fiscali previsti dall’Inps, dopo la decisione del Governo Renzi. In questo caso, potranno essere cumulati gli 8.060 euro previsti dalla misura dell’Esecutivo con il bonus che deriva dalla rimodulazione del piano, fino a un massimo di 6000 euro, per i contratti a tempo indeterminato.

In totale, ogni ragazzo porta con sé una ‘dote’ che supera i 14 mila euro. Incentivi per l’assunzione, dunque, per combattere la disoccupazione giovanile, ma anche come grimaldello contro il lavoro nero e sommerso.

L’altro cardine del piano di rimodulazione riguarda, invece, i tirocini. In questo caso si parla di investimenti di 10 milioni e 420 mila euro, destinati al rafforzamento della misura dei tirocini curriculari. Tocca quota 100mila adesioni il programma Garanzia Giovani in Campania che si conferma, così, in vetta alla classifica delle regioni italiane, seconda solo alla Sicilia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico