Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“Sotto copertura”, la fiction di Raiuno sulla cattura di Antonio Iovine

Era il 17 novembre del 2010 quando il boss Antonio Iovine, alias “‘O Ninno” venne arrestato a Casal di Principe dagli uomini della squadra mobile di Napoli, guidata da Vittorio Pisani, dopo 14 anni di latitanza. Una cattura che portò alla decapitazione di un’intera organizzazione criminale e oggi raccontata in maniera romanzata da “Sotto copertura”, la miniserie in due puntate, prodotta da Lux Vide, in collaborazione con Rai Fiction, in onda su Raiuno il 2 e il 3 novembre, alle 21.20, con la regia di Giulio Manfredonia e la sceneggiatura di Salvatore Basile e Francesco Arlanch, interamente girata a Casal di Principe.

IL CAST – Il personaggio principale è Michele Romano, ispirato alla figura di Vittorio Pisani, interpretato da Claudio Gioè. Nel cast, i telespettatori troveranno nei panni di Iovine anche Guido Caprino (conosciuto per la serie “1992” nel ruolo del deputato leghista Pietro Bosco), Dalila Pasquariello in quelli di Anna Corradi, Filippo Scicchitano in quelli di Emilio e Raffaella Rea in quelli di Rosanna Croce. Ci saranno anche Simone Montedoro (Arturo De Luca), Antonio Gerardi (Salvo Izzo), Antonio Folletto (Carlo Caputo), Antonio Milo (Angelo Corradi), Giovanna Rei (Giuseppina), Simone Bucalo (Mimmo Corradi), Alessio Lapice (Rudy), Clotilde Esposito (Giuliana Simone) e Alessandra Costantini (Chiara Romano).

PRIMA PUNTATA – Nella prima puntata i telespettatori avranno modo di conoscere Michele Romano, commissario di polizia di Napoli impegnato da tempo nella caccia di Antonio Iovine, boss del clan camorrista di Casal di Principe: si comincia con un’incursione all’interno di un edificio in cui Michele crede si stia nascondendo. L’agente non è da solo: ad accompagnarlo ci sono i colleghi Arturo e Rosanna Croce, ma tutti vengono bloccati dalla procuratrice ad un passo dal successo. Romano non si arrende e, grazie ad una testimonianza, scopre che una ragazza del paese – Anna Corradi – è stata incaricata di accudire il boss nel nascondiglio in cui si trova. Michele avrà al suo fianco una squadra disposta quanto lui a mettere a rischio la propria sicurezza in nome della giustizia: si tratta di Salvo, ma anche Arturo,Rosanna e il giovanissimo Carlo. Iovine suggerirà ad Anna di trovarsi un fidanzato in modo da avere una sorta di copertura, e la giovane penserà immediatamente ad Emilio, che non ha nessun contatto con i camorristi e che riuscirà, però, a stupirla rivelandole un amore sincero. La squadra, intanto, monitorando i suoi movimenti capisce che Iovine potrebbe trovarsi presso Casale, mentre Emilio inizia ad insospettirsi e diventa un bersaglio dei mafiosi.

Vittorio Pisani interpretato da Gioè – Il film “lo dedichiamo a due agenti di polizia, Michele Del Giudice e Gennaro Autuori, uccisi a Napoli il 27 aprile del 1993″, ha detto il produttore Luca Bernabei, che ha anche raccontato l’incontro con Vittorio Pisani che nella fiction non viene nominato ma è a lui, come detto, che si ispira il personaggio di Michele Romano. “È un uomo riservato, un vero leader che i suoi agenti chiamano ‘il capo’. Parlava con amore della sua squadra – ha raccontato Luca Bernabei – ed era ricambiato. Mi disse: “I latitanti hanno compiuto e compiono atti criminosi, il mio dovere è privarli della libertà ma non della dignità». Oggi non è qui con noi perché è a Napoli per lavoro”, ha concluso Bernabei, annunciando un’altra fiction, “quella sulla cattura di Zagaria, in cui racconteremo il processo di Pisani, assolto in primo e secondo grado. Ma la faremo solo se ‘Sotto copertura’ incontrerà il favore del pubblico”.

Il registra: “Molti dialoghi sono reali” – La storia è quella vera della cattura del boss Iovine, “con i punti salienti del racconto tutti realmente accaduti. Perfino molti dialoghi sono reali, come nella scena della cattura in cui gli attori pronunciano le stesse frasi dei protagonisti veri. Ma mantenendoci entro schemi narrativi precisi, abbiamo anche raccontato una storia d’amore e abbiamo fatto di casal di principe un personaggio della fiction”, ha evidenziato il regista Manfredonia.

Caprino: “Non ho fatto l’imitazione di Iovine” – Quanto a Guido Caprino, che dà il volto a Iovine: “Mi sono basato su quel poco che c’è in video su di lui, ma non volevo fare la sua imitazione, sarebbe stato impossibile e non mi interessava”, ha detto l’attore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico