Home

Prosciugava i conti di anziani incapaci, arrestato addetto casa di cura

Catania – Un uomo di 52 anni è finito ai domiciliari su provvedimento del gip eseguito ai militari della Guardia di finanza di Acireale. Emerso un vero e proprio “sistema” fraudolento mediante il quale l’uomo, factotum di una struttura sanitaria di un comune pedemontano, convenzionata con l’Asp e dedicata all’assistenza di persone affette da gravi disturbi psichici, si è appropriato di cospicue somme di denaro, approfittando proprio del precario stato di salute mentale di anziani ricoverati.

Era riuscito a inserirsi quale cointestatario in numerosi libretti postali riconducibili a diversi pazienti accuratamente selezionati fra quelli privi di familiari o congiunti. Gli assistiti non risultavano nemmeno formalmente interdetti, e quindi non sottoposti alla sorveglianza di un giudice tutelare, nonostante le patologie mentali sofferte non consentissero loro di attendere alle normali attività della vita quotidiana.

Attraverso indagini sui conti correnti del soggetto e dei pazienti ricoverati presso la struttura, sono stati rilevati e ricostruiti gli ingenti prelevamenti di somme di denaro contante senza che ciò trovasse alcuna giustificazione plausibile. La truffa si aggirerebbe intorno ai 140mila euro sottratti in quattro anni.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Casoria, assegno contraffatto: il giudice assolve imputato per depenalizzazione reato https://t.co/692IQmILm1

Napoli - Osteoporosi, un "killer" per donne anziane: esperti a confronto (13.12.18) https://t.co/vITd0SETul

Criminologia, lectio magistralis di Annalisa Castrechini all'Università "Vanvitelli" - https://t.co/gU5OspT9RZ

Condividi con un amico