Napoli

“Cittadini del sito Unesco”, concorso scolastico per gli alunni napoletani

Napoli – Il Concorso “Cittadini del sito Unesco” è un progetto pilota che l’Osservatorio Unesco del Comune di Napoli avvia per la prima volta nel 2015, in attuazione della propria funzione istituzionale nonché del Protocollo d’intesa sottoscritto il 29 giugno scorso tra l’Osservatorio, la Città Metropolitana di Napoli ed i Comuni di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata con la finalità della gestione integrata e coordinata delle attività di promozione e valorizzazione dei diversi Siti e loro buffer zone lungo la linea del golfo di Napoli – Città Metropolitana.

Con questa iniziativa l’Osservatorio intende dare un contributo fattivo alla sensibilizzazione degli studenti e del mondo che ruota intorno all’istituzione scolastica, sul riconoscimento di eccezionale valore che l’Unesco ha attribuito al patrimonio culturale napoletano.

Il Concorso ha lo scopo di rafforzare la consapevolezza, l’orgoglio e l’impegno delle nuove generazioni nella promozione e conservazione del patrimonio materiale e immateriale, tema che l’Unesco coniuga con il consolidamento dei valori civili e della pace nel rispetto delle leggi costituzionali e con lo sviluppo sostenibile dei territori.

In questo senso l’Osservatorio si propone come riferimento per le Istituzioni scolastiche interessate a promuovere il radicamento della consapevolezza nelle giovani generazioni del significato di questo importante riconoscimento internazionale e stimolare uno sguardo al proprio contesto di vita come ambito di eccezionale valore da conoscere e da proteggere.

Il Concorso è rivolto agli alunni delle terze classi delle scuole medie inferiori ricadenti nel perimetro Unesco della Città di Napoli e della sua Città Metropolitana, Le scuole partecipanti saranno invitate a descrivere un itinerario turistico-culturale nel proprio ambito urbano attraverso approfondimenti interdisciplinari (letteratura, storia, storia dell’arte, educazione civica, religione, ambiente, musica, lingua e letteratura straniera, etc.) che metterà in luce aspetti identitari, materiali ed immateriali, che considerano di valore in relazione ai diversi aspetti affrontati.

Di questo itinerario dovrà essere formalizzata una rappresentazione, che può essere grafica e/o un componimento illustrato, in cui vengano evidenziati i caratteri di valore eccezionale mediante una descrizione analitica multidisciplinare.

L’attività è finalizzata anche a stimolare il confronto tra tutti i partecipanti e quindi ad attuare gemellaggi tra gli istituti partecipanti con la programmazione di visite di scambio tra i diversi partecipanti, che si svolgeranno tra Napoli, Pompei, Ercolano, Torre Annunziata e Trecase, quest’ultima coinvolta per integrare negli itinerari anche la riserva MAB del Vesuvio. Sarà cura degli studenti dei plessi scolastici l’organizzazione delle visite guidate.

L’ambizione di questo progetto non è quella di premiare il singolo istituto rispetto agli altri ma è soprattutto quello di responsabilizzare la delicata fascia di età degli studenti adolescenti e pertanto la premiazione sarà collettiva con la pubblicazione cartacea e digitale dei lavori prodotti. I materiali saranno pubblicati anche sul sito del Comune di Napoli e dei Comuni di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro a opposizione: "Nostri successi sotto gli occhi di tutti". E annuncia accordo per Mercatino Natalizio - https://t.co/DGSf6YVS3l

Maddaloni, ruba materiale ferroso in area sequestrata vicino stadio: arrestato - https://t.co/4Ay41QD1Wx

Napoli, "I Ciechi di Santa Lucia" in scena per "Quartieri di Vita" - https://t.co/jFddbU0I73

Napoli, i 40 del Servizio Sanitario Nazionale: medici discutono di qualità dei servizi - https://t.co/8c6iLc9zKF

Condividi con un amico