Gricignano

Puzza, Moretti firma l’ordinanza: sospesa attività Ecotransider

Gricignano – Arriva la tanto attesa ordinanza del sindaco Andrea Moretti che sospende, da oggi, le attività di stoccaggio e trattamento dei rifiuti umidi della “Ecotransider”, azienda situata nella zona industriale di Gricignano ritenuta la “fonte” della puzza che ogni notte infesta il territorio cittadino ma anche quello delle limitrofe Carinaro e Teverola.

Il provvedimento è stato notificato stamani alla società, interdetta fino a quando, scrive Moretti, non provvederà “alla totale eliminazione dalla fonte delle esalazioni odorigene pericolose e dannose per la salute pubblica dell’intera collettività”.

Nell’ordinanza il primo cittadino fa riferimento al monitoraggio della qualità dell’aria sul territorio di Gricignano effettuato dall’equipe della Seconda Università degli Studi di Napoli, diretta dalla professoressa Maria Laura Mastellone, nell’ambito del protocollo d’intesa stipulato con il Comune. Dallo studio risulta: “la presenza nell’aria di composti organici volatili la cui sorgente è individuata presso la stazione ferroviaria di Gricignano; la concentrazione di composti organici solforati (mercaptani) supera di gran lunga (di 3-4 volte) le soglie odorigene creando malesseri e disturbi da inalazione. Essa è indice della presenza di fermentazione/putrefazione di sostanza organica umida ed è indice di presenza di altre sostanze (acido solfidrico, ammoniaca) a bassa soglia odorigena e irritanti per le mucose”.

Ancora, risulta: “La concentrazione di toluene, e in generale dei composti aromatici, risulta superiore a quella di altre città italiane (18.3 µg/m3 vs 6,2 µg/m3) ben più urbanizzate ed industrializzate, fino a livelli pericolosi per la salute umana e non spiegabili con il solo traffico veicolare; la presenza di 1,2 dicloropropano nell’aria della zona industriale è indice di rilascio in atmosfera e/o in fogna di tale solvente organico-clorurato cancerogeno e pericoloso per la salute umana”.

Lo studio della Sun, tra l’altro, sottolinea che “l’emissione di composti odorigeni sgradevoli all’olfatto e capaci di recare malessere e disturbi di lieve-media entità (nausea, gastroenterite, congiuntivite, allergie, …) è inequivocabilmente localizzata nei pressi della stazione ferroviaria di Gricignano e che tali sostanze sono prodotte dalla fermentazione di rifiuti organici putrescibili stoccati per lungo tempo o lavorati con metodi che provocano il rilascio del colaticcio”.

Da qui, scrive Moretti nel provvedimento, “la necessità di adottare apposite misure precauzionali a tutela della salute dei cittadini, che hanno segnalato l’intollerabile situazione anche mediante la raccolta di 2300 firme e l’istituzione di comitati, nelle more di un auspicato intervento dell’autorità regionale, diffidata più volte ad intervenire in maniera risolutiva in merito all’attività insalubre della Ecotransider, non è più procrastinabile ed è urgente”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ORDINANZA

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Telese, cade da tre metri e perde i sensi nel parco delle Terme: salvato dalla Polizia - https://t.co/2H702sUQw9

Napoli, "Il Mattino" lascia la storica sede di Via Chiatamone: redattori protestano - https://t.co/9dsjuiKoPG

Frank Miller, l'autore di Sin City e Batman Forever ospite al Comicon di Napoli - https://t.co/FlNgz5taQn

Barista uccisa, condanna a 14 anni per i fratelli Cioffo di San Cipriano - https://t.co/ayQNoxgSO8

Condividi con un amico