Esteri

Spagna, muore immigrato nascosto in una valigia

Aveva 27 anni un immigrato del Marocco che è morto tentando di entrare in Europa, su un traghetto verso la Spagna, chiuso in una valigia che il fratello aveva sistemato nel bagagliaio dell’auto.

E’ stato proprio il fratello a trovarlo morto soffocato poco prima che il traghetto attraccasse sulla costa spagnola. Il fratello del ragazzo, che ha passaporto francese, è stato arrestato.

Sono migliaia i migranti che ogni anno cercano di entrare illegalmente nell’Unione europea attraverso la Spagna. L’episodio di oggi ricorda quello altrettanto clamoroso di Abou (nella foto), un bimbo di otto anni di origini sub-sahariane che aveva tentato di superare la dogana di Ceuta, enclave spagnola in Marocco, in una valigia per entrare in Europa.

Il bimbo viaggiava chiuso in un trolley, scoperto ai controlli alla frontiera di Ceuta. A trasportare il bagaglio era una ragazza di 19 anni, fermata dalla polizia. “Quando hanno messo la valigia sullo scanner, l’operatore ha notato qualcosa di strano che sembrava una persona all’interno.”, raccontò un portavoce della polizia, “Quando è stata aperta la valigia è stato trovato il minore, era in uno stato terribile. Il bambino ha detto di avere otto anni e di arrivare dalla Costa d’Avorio”. Poche ore dopo, gli agenti arrestarono anche il padre del bambino, un cittadino ivoriano che viveva alle Canarie.

Oggi, però, le autorità hanno concesso al bambino il permesso di risiedere in Spagna con la sua famiglia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico