Esteri

Africa, dopo il dentista che ha ucciso Cecil arriva la “ragioniera killer” di giraffe

Dopo la morte del leone Cecil, simbolo dello Zimbabwe, da parte del dentista americano Walter Palmer, sempre dagli Usa arriva un altro predatore destinato a suscitare polemiche e sdegno. Stavolta si tratta di una donna, di origini italiane, Sabrina Corgatelli, ragioniera dell’Università americana dell’Idaho.

Su Facebook, noncurante dei commenti poco garbati che compaiono sulla sua bacheca, si vanta delle sue vittime, tra giraffe, antilopi, rinoceronti e coccodrilli. Anzi, si giustifica parlando di una sorta di “missione”, con tanto di citazione, in un suo post di ieri, di un passo della Genesi: “Every moving thing that lives shall be food for you. And as I gave you the green plants, I give you everything” (“Ogni cosa che si muove e vive, sarà cibo per te. Così come ti ho dato le piante, ti ho dato tutto”).

Intanto, smentita la notizia dell’uccisione del fratello di Cecil, le autorità dello Zimbabwe, che hanno sospeso la caccia di leoni, leopardi ed elefanti, hanno arrestato oggi un uomo che avrebbe aiutato, lo scorso aprile, un altro americano ad uccidere un leone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico