Napoli

Gay Pride, l’11 luglio un’onda arcobaleno a Napoli

Napoli – Presentata a Palazzo San Giacomo l’evento “Mediterranean Pride of Neaples 2015”, il Gay Pride che si terrà a Napoli sabato 11 luglio, giornata in cui un’onda di arcobaleno invaderà le strade del centro cittadino da piazza Dante fino al lungomare all’altezza di Castel dell’Ovo.

Un evento che quest’anno ritorna a pochi giorni dal sì della Corte Suprema Usa alle nozze omosessuali su tutto il territorio statunitense.

Sarà il capoluogo partenopeo a chiudere in Campania la manifestazione a favore dei diritti Lgbtqia (Lesbiche, Gay, Bisex, Trans Queer, Intersessuali, Asessuali), onda Pride partita da Benevento il 6 giugno con una riuscitissima festa.

Il Pride 2015 è inserito nell’ambito del Giugno Giovani ed è organizzato dal Comitato Arcigay Napoli, Arcilesbica Napoli, coordinamento Arcigay Campania, Associazione transessuale Napoli, I’m Gay any Problem? e Coordinamento Campania Rainbow.

Patrocinato dal Comune di Napoli, dall’Assessorato all’Istruzione e Promozione culturale della Regione Campania e dell’Anci Campania, quest’anno l’evento avrà anche una madrina simbolo della città partenopea, la cantante napoletana Maria Nazionale, testimonial del Pride insieme ad altri importanti ospiti. Ad accompagnarla, infatti, saranno Nina Soldano, attrice di Un Posto al Sole, l’attore Carlo Gabardini, Immanuel Casto e il giornalista Alessandro Cecchi Paone.

Nel corso della sfilata non mancheranno gli adornatissimi carri, in tutto tre, insieme ai pickup per una camminata ricca di colori che partirà da piazza Dante alle ore 17.30 proseguendo per piazza Carità, via Toledo, piazza Trieste e Trento, Piazza Plebiscito, via Cesario Console, via Partenope per concludersi a Castel dell’Ovo.

Un Gay Pride 2015, quello partenopeo, dedicato alla scuola, al diritto allo studio per tutti e al contrasto del bullismo omotransfobico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico