Italia

Cebr, mezzo milione di persone morte per inattività fisica. Italia, paese più “pigro”

Roma – L’indagine svolta dal Cebr, Centre for Economics and Business research, ha evidenziato la causa di morte di mezzo milione di cittadini: l’inattività fisica. Il Paese più pigro d’Europa è l’Italia.

La pigrizia e la volontà di poltrire sul divano piuttosto che un pò di corsa sono i principali “mali d’Europa”. Il Cebr lo conferma dopo aver analizzato le abitudini dei cittadini. L’indagine è stata commissionata da Isca, l’International Sport and Culture Association, che ha coinvolto in particolare Italia, Francia, Spagna, Regno Unito, Germania e Polonia. 

In Europa a scegliere la sedentarietà è l’83% dei giovani. In particolare in Italia, un terzo degli adulti non raggiunge i livelli di attività fisica quotidiana raccomandati dall’Oms.

Particolarmente allarmanti i dati sui giovani. I soggetti tra i 5 e i 17 anni dovrebbero svolgere almeno un’ora di attività fisica al giorno per godere di buona salute. Ma la realtà è che in Italia il 92% dei giovani, dai 13 ai 15 anni, non fa alcun tipo di sport.

Il minimo di esercizio fisico giornaliero consigliato dall’Oms è di una ventina di minuti, per un totale di 150 minuti settimanali. L’organizzazione precisa anche che bastano piccoli semplici gesti quotidiani per restare in forma come passeggiare un pò più a lungo con il cane, scegliere le scale invece dell’ascensore oppure camminare a passo più svelto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico