Italia

AULA, Seduta 471 – Informativa Padoan su decisioni assunte per la Grecia nell’Eurogruppo

Roma – AULA, Seduta 471 – Informativa Padoan su decisioni assunte per la Grecia nell’Eurogruppo

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

La Camera ha respinto, previa discussione, le questioni pregiudiziali Gianluca Pini ed altri n. 1 e Scagliusi ed altri n. 2 riferite al disegno di legge di conversione del decreto-legge 8 luglio 2015, n. 99, recante Disposizioni urgenti per la partecipazione di personale militare all’operazione militare dell’Unione europea nel Mediterraneo centromeridionale denominata EUNAVFOR MED (approvato dal Senato) (C. 3249).

Nel pomeriggio il Ministro dell’economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, ha svolto una informativa urgente del Governo sulla posizione assunta nell’ambito dell’Eurogruppo del 12 luglio scorso con riguardo alla situazione economico-finanziaria della Grecia e sugli intendimenti in merito alla ristrutturazione del debito sovrano. E’ seguito un dibattito al quale ha partecipato un oratore per gruppo.

Infine, la Camera ha approvato la proposta di legge recante Modifiche all’articolo 438 del codice di procedura penale, in materia di inapplicabilità e di svolgimento del giudizio abbreviato (C. 1129-A). Il provvedimento passa ora all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

Alle ore 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, trasmesse in diretta televisiva, sui seguenti argomenti: chiarimenti in merito alla destinazione dei risparmi prospettati nell’ambito della sanità pubblica, in relazione alla piena applicazioni dei livelli essenziali di assistenza (Nicchi – SEL); iniziative volte a garantire il mantenimento di un efficiente servizio sanitario, anche alla luce dell’annunciato piano di razionalizzazione della spesa sanitaria (Lenzi – PD); elementi ed iniziative di competenza in ordine al mancato finanziamento di contratti di formazione medico specialistica in Sardegna (Capelli – PI-CD); elementi ed iniziative in merito alle cosiddette classe di concorso atipiche (Rabino – SCpI); iniziative per garantire ai dirigenti scolastici la possibilità di avvalersi del collaboratore designato mediante l’utilizzo dell’esonero o del semiesonero (Centemero – FI-PdL); iniziative volte a contrastare la divulgazione di ideologie gender in ambito scolastico (Fedriga – LNA); intendimenti in merito all’introduzione del sistema di voto elettronico (Pisicchio – Misto); iniziative in relazione alla recente sentenza della Corte di cassazione che incide sul pagamento dell’IMU da parte delle scuole paritarie (Lupi – AP); orientamenti del Governo in merito all’ipotesi di una “eurotassa” volta ad alimentare un bilancio comune dell’eurozona (Sorial – M5S); elementi ed iniziative in merito all’ipotesi di una “eurotassa” per la costituzione di un fondo europeo (Rampelli – FdI-AN).

Per il Governo sono intervenuti la Ministra della salute Beatrice Lorenzin, la Ministra dell’istruzione dell’università e della ricerca Stefania Giannini, il Ministro dell’interno Angelino Alfano e il Ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan.

La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di libero scambio tra l’Unione europea e i suoi Stati membri, da una parte, e la Repubblica di Corea, dall’altra, con Allegati, fatto a Bruxelles il 6 ottobre 2010 (Approvato dal Senato) (C. 3055).

Sono stati quindi approvati i disegni di legge: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di associazione tra l’Unione europea e la Comunità europea dell’energia atomica e i loro Stati membri, da una parte, e la Moldova, dall’altra, fatto a Bruxelles il 27 giugno 2014 (C. 3027-A); Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Federazione russa sul riconoscimento reciproco dei titoli di studio rilasciati nella Repubblica italiana e nella Federazione russa, fatto a Roma il 3 dicembre 2009 (C. 1924-A); Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di associazione tra l’Unione europea e la Comunità europea dell’energia atomica e i loro Stati membri, da una parte, e la Georgia, dall’altra, fatto a Bruxelles il 27 giugno 2014 (C. 3131-A). I provvedimenti passano ora all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico