Napoli

Camorra, presi i “guagliuncielli” di Forcella: 60 arresti

Napoli – 61 le persone arrestate, più di 80 i capi di imputazione per due nuovi cartelli criminali nati nelle zone di Forcella e della Maddalena a Napoli e che tra i protagonisti vedono anche la terza generazione del clan Giuliano e Mazzarella.

La squadra mobile di Napoli, su impulso di un’indagine della direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha sgominato le nuove leve della camorra napoletana attiva nel centro storico.

Una “paranza di uagliuncelli”, così come è stata definita nelle intercettazioni telefoniche, che vessava con estorsioni commercianti, ambulanti, parcheggiatori abusivi e pizzerie del centro storico, effettuava raid armati a scopo intimidatorio, omicidi e controllava il traffico di stupefacenti.

I due cartelli criminali contrapposti erano le famiglie Amirante-Brunetti-Giuliano-Sibillo da un lato e Mazzarella Del Prete dall’altro.

I dettagli dell’operazione, che ha messo in evidenza l’assenza di denuncia da parte dei commercianti vessati, sono stati forniti durante una conferenza dal capo della procura di Napoli, Giovanni Colangelo, dal questore Guido Marino e dal capo della Mobile, Fausto Lamparelli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico