Caserta Prov.

Casapesenna, incarichi tecnici: l’opposizione punta il dito contro De Rosa

Casapesenna – La seduta del Consiglio comunale di lunedì 25 maggio è stata a dir poco imbarazzante. Si è riusciti a trasformare la discussione sul bilancio consuntivo 2014, anomalie in merito ad affidamenti di incarichi agli ingegneri in una barzelletta”.

Lo affermano i consiglieri di opposizione di “Noi Casapesenna”, che continuano: “Anomalie in merito alle procedure negoziate per incarico tecnico ad ingegneri. Su svariati professionisti presenti nelle liste comunali ad essere invitati sono stati sempre gli stessi, tra cui uno defunto da tempo, non rispettando i criteri di rotazione, e violando il regolamento anticorruzione approvato dalla commissione straordinaria in passato”.

In merito al Bilancio Consuntivo, secondo la minoranza “l’amministrazione De Rosa è costata in soli sei mesi 68mila euro in un Comune in dissesto finanziario. Riscossione tributi locali al minimo storico, ai quali si aggiunge anche mancata riscossione della quota di coloro i quali prendono parte alla fiera settimanale e per quanto riguarda la quota del Campo Sportivo in gestione alla scuola calcio. Con una differenziata al 60% i cittadini non vedono ridotta la tassa sui rifiuti, visto che l’amministrazione De Rosa oltre a pagare profumatamente la Leucopetra, a quest’ultima concede interamente anche il contributo Conai. Infine, sorprende il fatto che i volontari (che non sono mai stati) tanto sponsorizzati dal sindaco, dopo gli innumerevoli lavori svolti, nei prossimi giorni verranno regolarizzati”.

Argomenti che, ad avviso dell’opposizione, tracciano ad un anno dall’insediamento dell’amministrazione De Rosa, solo pasticci a dir poco positivi, e che vedono un Bilancio già con svarianti milioni di euro di residui attivi, andamento che porterà ad un nuovo dissesto finanziario.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico