Esteri

Curdi diffondono video propaganda contro Isis. Il cecchino è una bambina

Kobane – In seguito alla diffusione dei video Isis che mostravano bambini che apprendevano l’arte delle armi, anche i curdi impegnati nella lotta contro i jihadisti hanno deciso di diffondere un filmato di propaganda per indicare il loro impegno e la loro resistenza durata mesi a Kobane.

La sequenza di immagini è stata intitolata: “Una bambina dell’Ypg mentre spara”, dove Ypg è l’acronimo che indica le milizie curde siriane. 

La protagonista è una bambina-cecchino che, con il suo mitra, spara in un luogo semideserto.

La mitragliatrice è più grande della piccola che ha difficoltà nel maneggiarla. Vi è poi la voce di un uomo che chiede a chi sta sparando e lei risponde: “Ai Daesh”. I “Daesh” è un termine usato nei Paesi arabi per indicare lo Stato islamico in modo dispregiativo.

E alla domanda: “Quanti uomini hai ucciso?”. La piccola mostra quattro dita della mano e dice: “Quattrocento”.

Infine, impugna a fatica con le due mani il calcio della mitragliatrice e spara qualche colpo.

Il filmato è stato diffuso dal sito del Daily Mail.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico