Santa Maria C. V. - San Tammaro

Giornata del Teatro al carcere sammaritano

Santa Maria CV – In occasione della Giornata mondiale del Teatro il carcere di Santa Maria Capua Vetere apre ancora una volta le sue porte alla cultura, trasformandosi in un palcoscenico in cui si rivela la straordinaria attitudine del teatro a parlare al cuore di ciascuno di noi e, contemporaneamente, farci riflettere sui grandi temi che toccano la nostra vita, sia come persone che come collettività, mettendo in scena i valori, i sentimenti, le sfide e le speranze in un domani più belle e sereno.

Al penitenziario casertano saranno due gli eventi che andranno in scena in due diverse date: l’atteso spettacolo “Viviani …. e non solo”, ideato e magistralmente interpretato da Antonio Buonomo, l’ultimo artista vero della tradizione napoletana, si terrà venerdì 13 marzo 2015, alle ore 15; lo spettacolo “Pericolosamente”,  commedia in un atto unico scritta da Eduardo de Filippo nel 1938, appartenente al filone della “Cantata dei giorni pari“, sarà interpretato dalla Compagnia Teatrale Letizia venerdì 27 marzo 2015, alle ore 10.30.

L’iniziativa, ancora una volta, è promossa grazie alla felice intesa tra l’Associazione CASMU, presieduta da Mario Guida, la Rassegna Nazionale di Teatro scuola PulciNellaMente, rappresentata dal direttore Elpidio Iorio, e i vertici i vertici della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Carlotta Giaquinto, con il comandante commissario Gaetano Manganelli e il dottor Bruno Boccuni responsabile del progetto per i detenuti.

“Da anni – dichiarano il coordinatore Mario Guida e il direttore di PulciNellaMente Elpidio Iorio – non lesiniamo energie pur di testimoniare una solidarietà concreta – piuttosto che evocata – a quanti la vita purtroppo ha riservato sofferenza e disperazione. Il nostro auspicio è che questa iniziativa possa indurci a riflettere sull’importanza del teatro sia a livello artistico che etico: la cultura può, anzi deve, rappresentare per ciascuno di noi il motore per una rinnovata spinta verso il futuro traducendo in realtà le nostre speranze di cambiamento. Un grazie sentito a quanti hanno offerto la loro collaborazione per la realizzazione di questo evento, dai dirigenti al personale del carcere, dagli artisti al personale tecnico”.

Dunque appuntamento a venerdì prossimo, presso il teatro della struttura sammaritana dell’Amministrazione Penitenziaria, dove andrà in scena il primo evento: lo spettacolo “Viviani …. e non solo”. Un evento teatrale imperdibile per quanti amano l’attore teatrale, il compositore, il poeta e scrittore Raffaele Viviani. I protagonisti di questo spettacolo sono Antonio Buonomo e Patrizia Masiello, al pianoforte il M° Ciro Brancaccio, alle percussioni il M° Bruno Del Grosso, al flauto Noemi Granato. Presenta la serata Cristina Del Grosso, mentre Sio Giordano coordina i services tecnici di audio e luci.

Ancora una volta Antonio Buonomo, una grande personalità del teatro e della canzone napoletana, compie un gesto di grande vicinanza verso i detenuti offrendo loro uno spettacolo in cui restituisce una nuova luce all’intramontabile canzone classica napoletana, protagonista dei suoi spettacoli di varietà e prosa, spaziando in particolare tra i capolavori tratti dalla vasta opera del grande Viviani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico