Home

Roma distrutta da ultrà: sindaco di Rotterdam chiede scusa a Marino

Rotterdam – In seguito ai disagi provocati dai tifosi olandesi per la partita Roma-Feyenoord e la richiesta di scuse fatte dal premier Matteo Renzi, il sindaco di Rotterdam ha deciso di telefonare Ignazio Marino.

“Caro Ignazio ti chiedo scusa a nome di Rotterdam”, avrebbe detto lunedì pomeriggio, Ahmed Abou Taleb, al primo cittadino di Roma. 

Durante il colloquio telefonico il sindaco olandese avrebbe mostrato la propria disponibilità a pagare parte dei danni causati alla Capitale italiana. Marino sottolinea: “Una minima parte dei cittadini è barbara, non volevo generalizzare”.

I due hanno concordato per l’assenza del sindaco di Roma al match di Europa League atteso il prossimo giovedì.

Dopo gli atti vandalici compiuti dagli ultrà, Ahmed Abou Taleb aveva già inviato una missiva indirizzata a Marino. “La città di Rotterdam – ha scritto nella lettera – ha accolto con orrore la notizia del comportamento riprovevole di una parte dei tifosi del Feyenoord. I tifosi hanno abusato in modo incredibile dell’ospitalità che avete rivolto loro e hanno danneggiato la Sua meravigliosa città. Con il loro comportamento hanno terrorizzato gli abitanti di Roma”.

“Come sindaco di Rotterdam – ha aggiunto – voglio esprimere a nome di tutti i cittadini il nostro sostegno a Lei come sindaco e alla città eterna tutta. Naturalmente siamo disposti ad offrire la nostra collaborazione per rintracciare individui che abbiano commesso illeciti. Hanno dato mostra di un comportamento assolutamente inaccettabile. Un augurio e un incoraggiamento solidale a lei e a tutta la città nell’affrontare le conseguenze di questo triste episodio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico