Home

2-0 al Sassuolo: Napoli a meno tre dalla Roma

Napoli – La squadra di Benitez vede il secondo posto, è a meno tre dalla Roma. Finisce due a zero, al San Paolo, la gara che il Napoli vince contro il Sassuolo con reti di Hamsik e Zapata, tutte nella ripresa. Un successo che vale oro per i partenopei, che ora hanno ufficialmente nel mirino i giallorossi, attesi lunedì prossimo nel big match con la Juventus.

Unica nota stonata l’espulsione di Mertens, rimasto solo cinque minuti in campo: appena entrato si vede sventolare il rosso diretto da Massa per un brutto fallo su Missiroli.

Privo degli infortunati Insigne, Michu e Zuniga, Benitez sceglie Zapata per sostituire, in attacco, lo squalificato Higuain. E se Gabbiadini è confermato sulla trequarti, la vera novità è tra i pali, dove si posiziona Andujar e non Rafael.

Senza Pegolo, Terranova, Vrsaljko, Peluso e Pomini, Di Francesco preferisce non rischiare Sansone, ancora non al meglio: nel tridente offensivo, al fianco di Zaza e Berardi, c’è dunque Floro Flores.

L’avvio di gara degli emiliani non è certo fortunato. Si fanno male, di seguito, Antei e Cannavaro, quest’ultimo applauditissimo al momento dell’uscita: la difesa è dunque rivoluzionata per gli ingressi di Biondini, costretto così ad un ruolo inedito, e Bianco. Il Napoli si era già reso pericoloso al 6′ con Zapata ma la prima, vera parata è di Consigli, che al 20′ non blocca la botta di Hamsik, agevolato da una scivolata di Taider. Il Sassuolo non rinuncia a giocare e, al 29′, Berardi si esibisce in un tiro a girare che fa venire qualche brivido ad Andujar.

Il finale di tempo è però tutto di marca partenopea. Al 41′ Zapata fallisce un rigore in movimento, al 42′ Magnanelli si immola per dire no ad Hamsik e al 45′ Callejon calcia alle stelle disturbato da Biondini.

Nella ripresa, dopo 4′, Zapata sfiora il vantaggio inzuccando verso il secondo palo, Berardi al 9′ non finalizza un’azione da applausi degli ospiti, che capitolano al 16′. Il merito è tutto di Zapata, che in mezzo all’area difende come una furia il pallone, insaccando di forza dopo un rimpallo fortunoso.

Gabbiadini esce per dare spazio a Mertens ma è Hamsik, al 25′, a raddoppiare: difesa neroverde imbambolata, assist al bacio di Zapata e per il capitano è uno scherzo da ragazzi infilare il destro del 2-0. Proprio Mertens, al 27′, si fa espellere per un’entrata killer su Missoroli. Napoli in dieci e Sassuolo che prova a riaprire i conti con Magnanelli, sul cui sinistro indirizzato al sette Andujar si supera con un tuffo da felino.

Nel finale, Callejon si divora il tris scappando a Biondini, visibilmente a disagio da difensore aggiunto, e sparando fuori in diagonale. I neroverdi non possono più nuocere ed il San Paolo fa festa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico