Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Servizio di assistenza, situazione critica per anziani e portatori di handicap

Caiazzo – In campo per la battaglia della solidarietà. Il Gruppo ‘Uniti per Caiazzo’ composto dai consiglieri Merola, Giaquinto, Ponsillo e Di Sorbo, porterà all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale (in programma il 18 febbraio alle 17.30) la drammatica situazione relativa agli anziani bisognosi di assistenza e dei portatori di handicap che in questo particolare momento stanno soffrendo per la mancanza di servizi e cure adeguate.

Caiazzo rientra nell’ambito sociale C4 – affermano i consiglieri del gruppo ‘Uniti per Caiazzo’ – che ha come capofila il comune di Piedimonte Matese e da tempo ormai non riesce più a garantire i servizi essenziali cosa che fino al mese di dicembre era stata fatta. A due mesi si stanno riducendo i servizi alla persona, lasciando in una condizione fortemente precaria persone anziane e portatori di handicap che allo stato attuale sono soli ed abbandonati, anche dalle istituzioni locali cittadine. Lo scorso novembre l’ amministrazione provvide ad inserire in sede di approvazione del bilancio le somme da utilizzare per risolvere le criticità immediate.

Ad oggi non risulta che il Comune abbia provveduto a risolvere questa situazione o quantomeno ci abbia provato, il sindaco pro tempore Sgueglia non si è reso nemmeno parte diligente a sostenere il comune di Piedimonte Matese nella battaglia in Regione per avere accreditati i fondi che sono assegnati all’ambito C4, mentre attualmente ci sono numerose famiglie senza assistenza nonostante il duro impegno delle operatrici che in assenza di emolumenti da oltre 12 mesi stavano svolgendo ancora il proprio lavoro con dedizione e sacrificio impegnandosi anche con mezzi propri per non bloccare del tutto l’assistenza.

Il gruppo ‘Uniti per Caiazzo’ pone questa situazione all’attenzione del Consiglio Comunale affinchè una problematica che tocca da vicino il cittadino e le sue esigenze essenziali diventi di primaria importanza in una comunità che ha fatto del ‘Buon vivere’ il proprio emblema. Contestualmente ci adopereremo per trovare soluzioni alternative anche con fondi propri del Comune per garantire almeno le maggiori necessità e le urgenze di soggetti particolarmente disagiati, sostenendo attivamente il comune di Piedimonte Matese nel suo ruolo di capofila per il riconoscimento da parte della Regione Campania di quanto dovuto per le annualità pregresse ancora non corrisposte.

Infine – concludono i consiglieri – desideriamo esprimere la nostra piena solidarietà e vicinanza alle persone anziane e alle operatrice del servizio di assistenza, faremo il possibile affinchè presto possano ricevere le spettenze arretrate e tornare a prestare la loro assistenza in maniera regolare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico