Italia

Incontro Renzi-Berlusconi su Italicum. Guerini: “Non si è parlato di Quirinale”

Roma – E’ avvenuto martedì mattina l’incontro tra il premier Renzi e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a un anno dalla stipulazione del Patto del Nazareno.

Un colloquio di oltre un’ora, quello tenutosi tra i due politici, a Palazzo Chigi. Presenti anche Gianni Letta e Denis Verdini

“Non si è assolutamente parlato di Quirinale – ha spiegato il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, che ha affermato che la tematica maggiormente discussa è stata quella dell’ Italicum- Abbiamo ribadito a Forza Italia la nostra posizione che prevede il no alle liste bloccate e un meccanismo con capilista e preferenze. Attendiamo una risposta da Forza Italia. Penso che i capilista rimarranno 100″.

Per Renzi, l’agenda risulta ricca di impegni: oltre all’incontro con Forza Italia, previsto per le 12.30 il colloquio con i senatori del Pd per discutere del sistema di voto. A seguire, un consiglio dei ministri, alle 13, per affrontare la problematica delle misure antiterrorismo, all’indomani del Consiglio Ue tenutosi a Bruxelles, al quale hanno partecipato i ministri degli Esteri dei Paesi dell’Unione.

Da affrontare anche la questione della riforma delle Banche popolari.

Intanto, alla Camera prosegue l’esame del ddl riforme, dopo l’approvazione dell’articolo 1 che sancisce il superamento del bicameralismo paritario.

Renzi su Twitter: “Con Italicum preferenze e singoli candidati di collegio. Spariscono le liste bloccate. Ballottaggio è garanzia anti inciucio #lavoltabuona”. 

Meloni attacca: “Renzi con i capilista bloccati 2/3 dei deputati saranno ancora nominati dai partiti. Lo sai benissimo, ogni tanto racconta la verità”.

Danilo Toninelli del M5s: “#italicum #Leggelettorale Oggi al Senato è un giorno cruciale. Uniamoci per votare sì alle #preferenze e contro le liste bloccate”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico