Santa Maria C. V. - San Tammaro

Patologie della prostata, 60 uomini si sono rivolti al punto di prevenzione

 Santa Maria Cv. Si è conclusa con un notevole consenso la giornata dedicata alla prevenzione delle patologie della prostata, tenutasi a novembre su iniziativa dei consiglieri comunali della Quarta commissione presieduta da Fabio De Lucia.

Circa sessanta persone si sono rivolte al punto allestito in piazza Bovio con la presenza del medico urologo Omero Simone, anch’egli consigliere comunale. Sono state effettuate visite urologiche gratuite, con prelievo ematico per il dosaggio del P.S.A.

“Si conferma – ha dichiarato il sindaco Biagio Di Muro – l’attenzione di questa amministrazione comunale per i temi relativi alla salute. E’ inutile che io sottolinei quanto sia importante la prevenzione. Iniziative di questo genere vanno nella giusta direzione e, per questo, ringrazio il consigliere Simone per la disponibilità, nonché il presidente De Lucia e tutti i membri della Quarta commissione”.

“E’ fondamentale – spiega Simone – che l’urologo venga consultato dagli uomini che hanno superato i 50 anni, affidandosi al medico con fiducia e senza ritrosie o pudori che spesso non fanno altro che ostacolare e ritardare il buon operato del medico. Un semplice esame del sangue, un’esplorazione eseguita da mani esperte ed eventualmente un’ecografia prostatica, possono in molti casi essere sufficienti a diagnosticare tempestivamente le patologie della prostata.Ricordo che una diagnosi precoce di tumore prostatico può significare una guarigione completa. Durante l’iniziativa tenutasi in piazza Bovio, abbiamo riscontrato tre casi sospetti, sui quali sono in corso i tempestivi esami di secondo livello”.

“Si tratta – commenta De Lucia – di una seria iniziativa per la prevenzione e la tutela della salute. Voglio ringraziare i consiglieri Buscetto, Campochiaro e Valletta, nonché lo stesso Simone, e il sindaco per la sensibilità dimostrata e per l’attenzione a un tema così importante per i nostri concittadini. Decisivo è stato anche il supporto dell’Avis e del Cds che hanno sostenuto l’iniziativa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico