Italia

Vaccino anti-influenzale, Aifa: 5 le morti sospette

 Roma. Sono cinque le segnalazioni ufficialmente giunte all’Aifa per decessi di anziani dopo l’assunzione del vaccino antinfluenzale Fluad. Lo conferma la stessa Agenzia precisando che al momento non è però possibile stabilire una relazione diretta tra vaccinazione e decessi.

Le morti sospette riguardano cinque anziani.Alle tre morti sospette comunicate ieri(due a Siracusa e una a Termoli) si aggiunge un uomo di 80 anni di Prato e una donna di 84 anni, di Martano (Lecce), affetta dal morbo di Parkinson e diabetica, morta il 24 novembre scorso, tre giorni dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale Fluad. E’ stato il medico curante della vittima a segnalare alle autorità competenti il possibile nesso causale tra la somministrazione del vaccino e il decesso. L’Aifa ha avviato accertamenti.

L’Aifa sottolinea come sia stata rilevata ”una concomitanza temporale” tra la somministrazione del vaccino Fluad ed i decessi. Tuttavia bisognerà attendere l’esito delle analisi sui due lotti del vaccino incriminati – attualmente in corso all’istituto superiore di sanità – per stabilire l’effettiva esistenza di una relazione causa effetto tra vaccini e decessi.

I primi risultati delle analisi sui lotti incriminati “saranno pronti entro una settimana, dieci giorni” ha affermato il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani, spiegando inoltre che i due Lotti non sonon andati in nessuna farmacia territorale, sono stati distribuiti alle Asl”.

La Procura intanto di Siena ha aperto un’inchiesta sulla vicenda ma non ci sarebbero iscritti nel registro degli indagati. A Siena, infatti, negli stabilimenti Novartis, sono stati prodotti i vaccini bloccati dall’Aifa. Anche la procura di Prato ha aperto un’indagine per il decesso avvenuto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico