Italia

Emergenza maltempo a Roma, almeno 130 allagamenti

 Roma. Diversi i danni provocati a Roma a causa della pioggia intensa. Dalla mattinata di giovedì, almeno 130 gli allagamenti che si sono contati in varie parti della città.

La pioggia intensa ha provocato la chiusura per danni provocati da maltempo di quattro stazioni della Metro A (Giulio Agricola, Lucio Sestio e Colli Albani, al momento tornate in servizio, e Porta Furba, ancora inagibile al traffico passeggeri).

Chiusi anche il Colosseo e tutti i siti archeologici. Il codice rosso e la massima allerta restano confermati fino a mezzanotte, per domani previsto il codice arancione. Viabilità in tilt nel centro, a causa della chiusura di via dei Cerchi, al Circo Massimo, per un albero pericolante.

E caos anche in via della Stazione Tiburtina, chiusa per allagamenti nel sottovia all’altezza del cimitero del Verano.

Chiusa la via Prenestina all’altezza di viale Palmiro Togliatti, mentre la Polizia municipale segnala allagamenti, con conseguenti difficoltà di circolazione, in via Prenestina all’altezza di via Manfredonia, in viale della Primavera, in via di Vigna Murata all’altezza di via Grotte D’Arcaccio, in via Gordiani.

In zona Monte Mario, chiusa la via Panoramica in direzione piazzale Clodio. La Panoramica era stata tra le strade più colpite dagli effetti del maltempo a gennaio, quando la città venne colpita da un violento nubifragio e il e il quadrante nord subì danni molto gravi.

“Dobbiamo mantenere alta l’allerta ma visto che la situazione andrà verso il codice arancione il Prefetto ha deciso le scuole domani mattina apriranno”, ha spiegato il vicesindaco di Roma, Luigi Nieri al termine di una riunione in Prefettura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico