Gricignano

Ambiente, M5S dopo la petizione: “Basta con rimpallo di responsabilita’”

 Gricignano. Il MeetUp del MoVimento 5 Stelle di Gricignano ringrazia i cittadini che hanno aderito alla raccolta firme per chiedere la bonifica della discarica abusiva presente agli ingressi secondari del complesso sportivo di via Falciano e la riapertura di quest’ultimo.

Un’iniziativa avvenuta nell’ultimo weekend attraverso la collocazione di un gazebo davanti al parco pubblico di corso Umberto I. “Ringraziamo anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale che ci hanno raggiunto in questi due giorni, coi quali abbiamo avuto modo di scambiare impressioni su questa ed altre questioni relative al futuro del nostro territorio comunale”, fanno sapere i pentastellati che, poi, alla luce dell’acceso scambio di accuse che il tema dell’iniziativa ha alimentato tra maggioranza e opposizione, si ritengono soddisfatti proprio perché “in qualche modo – spiegano – siamo riusciti a riportare in alto l’attenzione della cittadinanza su una questione di estrema importanza, riguardante l’impossibilitàdi potere usufruire del solo centro sportivo pubblico presente sul nostro territorio”.

Tuttavia, esprimono rammarico per le polemiche che si sono scatenate e si stanno scatenando in queste ore, sulla questione complesso sportivo e in generale sulla intera gestione della “cosa pubblica” da parte degli amministratori comunali passati e presenti. “Ci sia concesso di rilevare che, come spesso accade, le discussioni in questo senso, condotte ormai prevalentemente in maniera virtuale attraverso facebook, non sono quasi mai incentrate sulle problematiche del territorio e su quali soluzioni adoperare per porvi rimedio, ma si perdono in uno sterile quanto controproducente rimpallo di responsabilità buono solo per le tifoserie, e a creare ulteriore confusione su temi che meriterebbero ben altro approccio”, sottolineano i cinquestelle che, nel frattempo, auspicano “per il bene di tutti, che vincitori e vinti riconoscano i propri ruoli, gli uni nel rispetto degli altri”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico