Aversa

Lavori in Via Torretta, la commissione invia atti in Procura

 Aversa. Lavori sospetti via Torretta, la commissione consiliare Controllo e Trasparenza presieduta dall’esponente del centrosinistra Salvino Cella, invia gli atti in Procura.

La decisione è arrivata al termine della riunione tenuta nella giornata di martedì che vedeva all’ordine del giorno l’audizione del comandante della polizia municipale e del responsabile del settore tecnico comunale invitato, quest’ultimo in particolare, dal presidente Cella a presentare gli atti relativi ai lavori in corso in via Torretta, dove si sta realizzando un manufatto ad uso non abitativo, a quelli in corso in via Seggio, dove secondo segnalazioni anonime, la ristrutturazione di un edificio si starebbe trasformando nella realizzazione di villette e quelli relativi all’edificio in costruzione in piazza Crispi che starebbe nascendo dopo l’abbattimento della palazzina del dismesso deposito della Ctp.

Gli atti esaminati da Cella e dai componenti della commissione Bisceglia, Dello Vicario e Villano, per quanto riguarda i lavori di via Torretta avrebbero confermato i dubbi già espressi dalla commissione palesando difformità tali da renderne necessario l’invio in Procura per dare avvio ad eventuali indagini tese a chiarire le anomalie evidenziate dalla relazione della polizia municipale cerca la volumetria dello stabile e quelle sottolineate dalla commissione relative al mancato rispetto del piano di recupero del centro storico che prevede il mantenimento dell’aspetto degli edifici in caso di ristrutturazione e vieta la realizzazione di strutture di tipo industriale.

“Se l’anomalia relativa alla volumetria richiede una valutazione tecnica, quella relative all’inosservanza delle norme del piano di recupero non sono evidenti e visibili – commenta Cella – anche a chi e profano della materia”, “Di conseguenza – continua l’esponente del centrosinistra – di fronte a dati oggettivi, anche se sarebbe stato possibile chiedere l’intervento della polizia municipale perché attuasse quanto in questi casi prevede la legge, la commissione ha preferito chiedere l’intervento della Procura”.

“Cosa che siamo pronti a fare anche per verificare la regolarità nella realizzazione dell’edificio di piazza Crispi perché – spiega Cella – la documentazione presentata dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale contiene dati esattamente opposti a quelli forniti dalla denuncia trasmessa alla commissione da un non meglio identificato “Comitato per la legalità” che è stata corredata da una relazione chiaramente realizzata un esperto della materia”.

“Considerando questo dato, ci è parso necessario – continua Cella – chiedere al comandante della polizia municipale di relazionare quanto verificherà con un sopralluogo dello stabile in costruzione, così da poter decidere se trasmettere anche questi atti alla Procura della Repubblica”.

“Quanto alla ristrutturazione dell’edificio nella zona di via Seggio che, secondo una denuncia anonima, si sarebbe trasformata in villette non avendo ottenuto dal funzionario municipale gli atti relativi gli abbiamo rinnovato la richiesta invitandolo a ripresentarsi, questa volta con gli atti, in commissione alla seduta che terremo giovedì prossimo”, conclude Cella.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico