Trentola Ducenta

Risparmio energetico, Palazzo Marchesale illuminato a led

 Trentola Ducenta. Trentola Ducenta sarà un comune pilota negli interventi di efficientamento energetico sugli edifici comunali.

Undici i comuni, in tutta Italia, che sono entrati a far parte del progetto “Diagnosi ed efficientamento energetico delle strutture del patrimonio comunale e delle strutture sanitarie” rientrante nel Poi Energia, il Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013 che sostiene interventi di efficientamento, risparmio energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il Poi è finanziato da fondi comunitari e nazionali, ed è il risultato di un intenso lavoro di concertazione tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Ambiente, le Regioni italiane Obiettivo “Convergenza” ed un nutrito partenariato economico e sociale.

Le finalità del progetto saranno illustrate ufficialmente dal ministro dell’Ambiente, Galletti, a Milano il 7 novembre nel corso di una manifestazione cui prenderà parte anche il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, che, unitamente all’assessore all’Ambiente Ciro Ramaschiello, non si è lasciato sfuggire l’opportunità di ridurre i consumi di energia elettrica attraverso l’utilizzo di nuovi prodotti a risparmio energetico che garantiscono anche una maggiore tutela ambientale, altro tema molto caro all’Amministrazione comunale di Trentola Ducenta.

Grazie a tale progetto che interesserà il Palazzo Marchesale, sede del municipio, tra l’altro, potranno essere sostituite tutte le vecchie lampade con nuovissime lampade a led, che consentono un notevole risparmio energetico, e sarà sostituita la vecchia caldaia e tutte le valvole con una ricaduta positiva non solo dal punto di vista del risparmio economico ma anche della salvaguardia dell’ambiente.

“Sono pienamente soddisfatto – ha dichiarato Ramaschiello – per il risultato ottenuto che premia l’impegno dell’Amministrazione comunale nel mettere in campo misure per il contenimento della spesa ed al tempo stesso a tutela dell’ambiente in cui viviamo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico