Italia

Palermo, rapina due volte una farmacia: preso dopo inseguimento

 Palermo. La polizia ha arrestato un giovane palermitano di 21 anni per una doppia rapina in farmacia. Due colpi facili e “lampo”, messi a segno nel giro di pochi giorni che hanno fruttato, …

… quasi duemila euro nel primo caso, lo scorso 2 ottobre, in una farmacia di viale Regione Siciliana, e 350 euro nel secondo, lo scorso venerdì, in via Termini Imerese. Il ragazzo ha agito insieme a un complice, ancora non identificato e tuttora ricercato. In entrambi i casi i due rapinatori sono entrati in azione, nel tardo pomeriggio, armati di pistola e, dopo essersi impossessati del denaro contenuto nel registratore di cassa, si sono dileguati.

I malviventi però non hanno fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza delle farmacie. Le immagini hanno immortalato nitidamente i due in tutte le fasi delle rapine. Tutti gli accorgimenti utilizzati dal ventunenne durante la rapina per nascondere la sua identità e, probabilmente, anche il tatuaggio sul polso, coperto con una fascia, sono stati inutili poiché i tratti del suo volto sono rimasti impressi nella memoria dei poliziotti che hanno visionato le immagini.

Il giorno dopo l’ultima rapina il giovane ha per sua sfortuna incrociato proprio quei poliziotti. Gli agenti, notati due ragazzi a bordo di un ciclomotore privi di casco, hanno intimato l’“alt”. Ma dopo aver rallentato, i malviventi hanno riaccelerato, fuggendo tra i vicoli della Zisa. Ne è nato un rocambolesco inseguimento nelle vie Nina Siciliana, Gubbio e Arculeo.

VIDEO

I due pur di sfuggire alle manette, hanno continuato la folle corsa, infrangendo ogni norma del codice della strada e sfidando la sorte, guidando in senso opposto a quello di marcia. I poliziotti, sempre alle loro calcagna durante l’inseguimento, hanno avuto modo di vedere bene il volto del passeggero, che, nel tentativo di celare la targa, si è girato più volte. Come se avessero avuto un flash, gli agenti hanno riconosciuto nel giovane uno degli autori della rapina alla farmacia. Gli audaci tentativi di fuga sono giunti al termine quando il conducente del motociclo, si è trovato un’automobile di fronte e ha dovuto sterzare perdendo il controllo del mezzo, concludendo la corsa su una auto parcheggiata. I poliziotti hanno bloccato entrambi.

Poi la perquisizione a casa del ventunenne: qua i poliziotti hanno trovato una pistola giocattolo priva del tappo rosso e un passamontagna di colore marrone, analogo a quello indossato dal complice. Alla luce di quanto riscontrato, gli agenti hanno proceduto al fermo. Il ragazzo è agli arresti domiciliari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico