Aversa

Videosorveglianza contro roghi tossici: approvato progetto preliminare

 Aversa. Approvato in giunta il progetto preliminare per il potenziamento delle attività e dei sistemi di videocontrollo per il contrasto del fenomeno dei roghi.

Il progetto, finanziato dalla regione Campania, prevede un’azione di espansione della videosorveglianza cittadina in siti ‘sensibili’, ovvero su siti oggetto di abbandono incontrollato dei rifiuti. Nella fattispecie le telecamere saranno posizionate nei pressi di via Madonna dell’Olio, lungo la strada confinante con il Cimitero di Cesa dove solitamente vengono depositati materiali inerti provenienti da lavorazioni edili, plastica e vetro ed in via Gramsci, dove solitamente vengono depositati materiali di differente tipologia.

Il progetto è stato approvato nell’ambito degli investimenti finalizzati a contrastare il fenomeno dei roghi attraverso l’implementazione di sistemi per il controllo in videosorveglianza e la tutela ambientale proposti dai Comuni della provincia di Napoli e di Caserta firmatari del Patto per la Terra dei fuochi.

“Si tratta – ha spiegato il sindaco Giuseppe Sagliocco – di un’azione di espansione della videosorveglianza cittadina, con tecnologia Hiperlan, su via Madonna dell’Olio, al confine con il cimitero di Cesa, e via Gramsci. Nello specifico, su via Madonna dell’Olio sono previstedue telecamere, altre due su via Gramsci. Con l’ausilio della tecnologia sarà debellato il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti che avviene perlopiù in zone periferiche della Città, al confine della stessa con i paesi limitrofi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico