Succivo

Teverolaccio, successo dei Foja. Prossimo appuntamento con Mario Schiavone

 Succivo. Un bagno di folla ha inaugurato il primo dei tre eventi dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Succivo organizzato dalle associazioni Spaccio Culturale e Artisticamente.

Migliaia di persone si sono riversate a Teverolaccio per il concerto dei Foja in una serata che ha fatto vibrare e ha colorato la notte succivese nell’incantevole cornice del Casale succivese. “Una risposta di pubblico straordinaria” ha esordito il presidente dell’associazione “Artisticamente”, Antonio Mangiacapra “una serata che ci da la carica e la forza per la pianificazione degli altri eventi previsti.

Abbiamo assunto consapevolmente l’onere di questa organizzazione perché l’abbiamo vista come un opportunità dopo anni di immobilismo culturale ma soprattutto perché più del 30% dei fondi destinati all’organizzazione degli eventi (che ricordiamo si svolgeranno fino a dicembre, ndr) saranno investiti in materiali che entreranno a far parte dei beni del Comune di Succivo e saranno fruibili da tutte le associazioni in futuro. Alla fine di quest’avventura non ci resteranno solo le belle serate come quelle di ieri, ma un palco, luci, scenografie, la possibilità in pratica per chiunque di poter organizzare altri eventi a costo zero”.

Il prossimo evento settembrino della cittadina atellana si terrà il 26 Settembre presso la Casa delle Arti dove alle 18.30 ci sarà l’incontro con l’autore Mario Schiavone che presenterà il suo ultimo lavoro letterario “Binario 24” presenti il professor Giampaolo Graziano, le musiche per contrabasso di Luca Varavallo e la voce Recitante di Pio Del Prete.

Mario Schiavone, giovane esordiente che riesce ad offrirci un libro, piccolo ma dallo stile unico e definito, che apre la strada ad ulteriori pubblicazioni all’altezza delle aspettative di chi ha già letto “Binario 24” – Epika Edizioni Bologna. Un racconto, questo, intenso e vivo che ha come scenario un luogo ordinario: “Una stazione ferroviaria”, un posto di tutti e di nessuno, dove si intrecciano attese, partenze ed arrivi. Chiuderà la programmazione di settembre Pio del Prete con lo spettacolo Le Memorie del Cuore – Storie di un eccidio Atellano ispirato al libro di Achille de Marco “In ricordo dei Martiri Atellani” che andrà in scena il 30 settembre nella Cavea della Casa delle Arti accompagnato alle percussioni da Pasquale Marchese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico