Home

Elisabetta si sposa, ma Belen le ruba la scena

 Ha scelto di tornare in Sardegna Elisabetta Canalis per dire “sì” al suo chirurgo plastico, Brain Perri, con cui sta da due anni.

La cerimonia è stata celebrata nella cattedrale di Santa Maria Immacolata ad Alghero, mentre del ricevimento, organizzato in una tenuta poco conosciuta (Cantine Stella e Mosca) luogo centenario di grande tradizione ma mai usato per ricevimenti, è stato curato dalla madre della sposa, regista dei preparativi.

La Canalis, che ha voluto un matrimonio tradizionale, ha scelto di indossare l’abito bianco, confezionato per lei dallo stilista abruzzese Angelozzi, che ha creato per lei un velo lungo quattro metri e bordato di 30 metri di pizzo francese.

Un po’ contorte le linee dell’abito da sposa, un po’ incomprensibili per chi forse si aspettava qualcosa di più dall’ex velina, un’ostentazione maggiore o almeno un modello che potesse mettere ben in risalto la sua figura. Tanto che qualche ospite è stato in grado di rubarle la scena, conquistando scatti e flash dei paparazzi. Come è accaduto per Maddalena Corvaglia, amica nonché testimone della sposa dai tempi di “Striscia la notizia”. Per la bionda ex velina, un abito verde smeraldo con dettagli neri e in piume, che porta la firma di John Richmond: impossibile passare inosservata. Quanto poi all’altra protagonista del matrimonio, Belen Rodriguez, il suo vestito non mette d’accordo la critica ma non possa di certo inosservato.

 La showgirl argentina ha stupito (quasi) tutti con la sua mise raffinata ma provocante. Il lungo abito blu di Zuhair Murad , della collezione Resort 2015, è stato – per così dire – rivelatore di tutta la sua bellezza. La gonna velata lasciava trasparire le gambe, fin dall’inguine. Il corpetto di tulle, ricamato solo nei punti strategici con un motivo floreale, creava un effetto nude look da lasciare senza fiato. La farfallina era, fortunatamente, celata da una culotte in nuance.

In vista della cerimonia in chiesa, la Rodriguez ha scelto di indossare, per coprire le braccia, un coprispalle dello stesso colore che ha lasciato però in mostra il decolté. Ma cosa è accaduto durante la cerimonia? Sin dal mattino Elisabetta ha usato Twitter per comunicare la sua ansia da futura sposa, poi via via qualche scatto sui libretti del matrimonio, gli auguri del suo cane e quelli di Maddalena Corvaglia e poi i parrucchieri e truccatori di fiducia all’opera per renderla la più bella sposa della Sardegna.

“Italia ancora non mi rendo conto, ma sto realizzando quanto tutto questo mi mancherà”, ha twittato Elisabetta Canalis a meno di un’ora dal sì. Post a cui si sono aggiunti gli auguri della testimone che le ha scritto: “Ci siamo conosciute che eravamo due bimbe…Ed ora anche tu stai per compiere un passo importante della vita! Hai trovato un uomo speciale che sono certa ti renderà felice come meriti!”, ha scritto Maddalena emozionata. “Ma io ti amoooooo! Maddy…” ha ritwittato Elisabetta.

Tra tante presenze, c’è stata anche una grande assenza, quella di Federica Fontana altra grande amica della sposa, che da Milano, le ha scritto: “Il mio rammarico è grande per non poter essere vicino ad una grande amica oggi nel suo giorno più bello!!! Ti voglio bene!”.

Un matrimonio scolpito nel segno della tradizione. Tra i segni delle nozze sono spiccate le pavoncelle sarde, apparse sull’account istangram della wedding palnner, Elisa Mocci. Presenti sia sulle partecipazioni che sui biglietti di ringraziamento per gli invitati, nella tradizione dell’isola sono da sempre simbolo di fertilità e abbondanza. Per gli sposi niente regali, ma donazioni all’Unicef, desiderio espresso sugli inviti.

Gli ospiti hanno ricevuto in regalo una wedding bag con tutto l’occorrente per “affrontare” pomeriggio e serata. Tra i gadget, una pashmina, perfetta da indossare in caso di vento. Le invitate, di certo, hanno apprezzato. Insomma, un altro matrimonio che ha offerto numerosi spunti di riflessione. Il prossimo? Quello dell’ex della Canalis, George Clooney, a Venezia, il prossimo 27 settembre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico